Il richiamo della Dc, tanti per Cuffaro: Licata nel gruppo dirigente, Greco in prima fila

 
0
Licata sostiene il progetto di Cuffaro

Gela. La nuova Dc di Cuffaro, forse contro ogni previsione, si fa sentire e almeno a livello numerico, questa mattina, ha richiamato tanti democristiani della prima ora, ma anche attuali esponenti istituzionali, professionisti e chi guarda ancora all’ex presidente della Regione, pure per un rilancio del centro. Cuffaro è arrivato in città, al lido “La Conchiglia”, e ad attenderlo sono stati in tanti. Sicuramente, l’ex governatore una presenza pesante, sul piano politico, già ce l’ha. L’assessore Giuseppe Licata, come riportato, fa parte del gruppo dirigente della nuova Dc. A coordinarlo ci sarà un altro centrista “storico”, Natino Giannone. Nel gruppo che tirerà l’esordio locale del partito, anche sette donne, impegnate in diversi settori. Il sindaco Lucio Greco era in prima fila. Insieme a lui, tanti assessori, dal vicesindaco Terenziano Di Stefano passando per Cristian Malluzzo e Danilo Giordano. Anche il gruppo politico del primo cittadino si è fatto vedere, con il capogruppo di “Un’Altra Gela” Giuseppe Morselli. Un altro consigliere che ha scelto la linea politica di Greco, Vincenzo Cascino, a sua volta presente, pare sia in procinto di aderire alla nuova Democrazia Cristiana. Alla presentazione non è mancato il presidente dell’assise civica Salvatore Sammito. Cuffaro è stato chiaro, almeno sui temi regionali. “Il governo Musumeci? Mi avvalgo della facoltà di non rispondere”, ha detto. Dopo la condanna e la pena detenzione scontata, l’ex governatore si è ributtato in politica e da tempo intrattiene interlocuzioni con esponenti locali. Licata è uscito allo scoperto, aderendo al progetto politico, che punta ad avere un peso consistente nell’area di centro, anche con possibili accordi con altre sigle della costellazione ex democristiana. Tra i presenti, l’ex sindaco Angelo Fasulo, ora coordinatore provinciale di “Cantiere popolare”, che ha una lunga militanza in quella che fu la Dc, poi “spacchettata” in più esperienze politiche.

Cuffaro ha escluso qualsiasi interlocuzione con i grillini e ha confermato che la nuova Dc sarà presente alle amministrative, soprattutto a Palermo, e chiaramente alle prossime regionali. Probabilmente, un candidato per l’Ars uscirà dal gruppo locale, che si sta organizzando. L’ex governatore, almeno a livello numerico, continua ad attrarre parecchia attenzione, in attesa di capire se ci saranno altre adesioni istituzionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here