Immobili abusivi, si sblocca procedura: a breve potrebbe arrivare in consiglio comunale

 
0

Gela. Dopo mesi sembra sbloccarsi il percorso che dovrebbe portare in aula consiliare il regolamento sulla gestione degli immobili abusivi. In realtà, in aula c’era già arrivato durante il primo lockdown, ma si preferì attendere tempi migliori. Intanto, dalla Regione giunsero richieste di verifica del contenuto dello stesso regolamento, definito dalla commissione consiliare urbanistica, e così iniziò l’attesa, che si è protratta fino ad oggi. In più occasioni, il presidente della commissione Giuseppe Morselli ha anche lamentato l’impossibilità di avere un riscontro diretto dai tecnici palermitani. Pare che nelle ultime settimane qualcosa si sia sbloccata e il regolamento, a breve, dovrebbe essere nuovamente trasmesso alla presidenza del consiglio comunale, per la calendarizzazione e l’arrivo in aula. Da alcuni anni, anche la procura ha avviato accertamenti ancora più accurati sulla situazione complessiva degli immobili irregolari. Se non acquisiti al patrimonio indisponibile del Comune, dovrebbero essere demoliti, soprattutto in assenza di pubblica utilità. La commissione, composta dai consiglieri Gabriele Pellegrino, Vincenzo Cascino, Alessandra Ascia e Diego Iaglietti, ha predisposto una disciplina che sembra andare verso la tutela di chi vive nelle abitazioni non in regola, evitando la demolizione, ma consentendo la permanenza dietro pagamento di canoni da versare al Comune.

Le situazioni più complesse riguardano quegli immobili, dove vivono regolarmente famiglie che in passato costruirono senza le autorizzazioni. Dalla prefettura di Caltanissetta, sono arrivati solleciti a predisporre un programma per la demolizione degli abusi non più sanabili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here