La tragica fine di Rocco Iacona, il corpo dell’operaio restituito ai familiari: c’è un indagato

 
0

Gela. Il corpo dell’operaio quarantatreenne Rocco Iacona

è stato restituito alla famiglia. I funerali si terranno già domani.

La morte a Timpazzo. Si è concluso, infatti, l’esame autoptico disposto dai magistrati della procura, dopo il terribile incidente di sabato mattina, quando Iacona ha perso la vita all’interno della discarica Timpazzo, dove lavorava per conto dell’azienda General Service. Uno specialista si è occupato di effettuare tutti i rilievi del caso ed entro i prossimi sessanta giorni dovrebbe depositare la relazione completa.

I magistrati che hanno avviato un’indagine, condotta dal sostituto procuratore Eugenia Belmonte, vogliono ricostruire la dinamica di quanto accaduto, in prossimità delle vasche C e B del sito di conferimento, dove l’operaio avrebbe perso la vita, travolto da una pala meccanica in movimento. Al momento, proprio l’operaio che manovrava il mezzo è indagato. Bisognerà verificare se Iacona sia stato travolto dopo un’eventuale manovra sbagliata, anche se gli investigatori non escludono nessun tipo di ipotesi. I familiari dell’operaio morto, attraverso l’avvocato Carmelo Tuccio, hanno nominato un perito di parte che valuterà a sua volta la dinamica dei fatti, partecipando a tutte le operazioni tecniche. Una scelta che verrà effettuata anche dal difensore dell’indagato, l’avvocato Giuseppe Cascino.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here