L’incendio del bar “Belvedere”, Comes in Cassazione: fissato ricorso contro la detenzione

 
0
L'incendio che ha devastato il bar "Belvedere"

Gela. In attesa della conclusione delle indagini, la vicenda del devastante rogo del bar “Belvedere” arriva in Cassazione. Il ventiquattrenne Vittorio Graziano Comes, accusato di essere l’incendiario del locale e attualmente detenuto, chiederà che venga rivisto il provvedimento di custodia cautelare in carcere. La difesa, sostenuta dall’avvocato Davide Limoncello, ritiene che non ci siano i presupposti per confermare la detenzione. Comes ha sempre escluso di aver appiccato l’incendio, ma i pm della procura sono convinti che tutti gli elementi raccolti confermino le accuse. Anche la vettura usata dal giovane per arrivare in viale Mediterraneo confermerebbe le sue responsabilità.

Il giudizio in Cassazione è stato fissato per fine aprile, ma non è da escludere che le indagini dei pm possano essere chiuse già prima. Il bar è stato totalmente distrutto e l’azione ripresa dai sistemi di videosorveglianza della zona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here