Minacce e insulti continui, anziano vittima di un gruppo di minori: cinque dal gup

 
0

Gela. Lo avrebbero preso di mira, insultandolo continuamente, minacciandolo e danneggiandogli più volte il portone di ingresso dell’abitazione. Sono cinque i giovani, minori all’epoca dei fatti, accusati di veri e propri atti persecutori ai danni di un anziano insegnante, ormai in pensione. I pm della procura minorile di Caltanissetta hanno chiesto il rinvio a giudizio e l’udienza preliminare è stata fissata per il prossimo maggio. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, anche sulla base delle segnalazioni arrivate dall’anziano, i cinque, pare spalleggiati da altri tre giovani, però maggiorenni, più volte avrebbero addirittura circondato il pensionato impedendogli di muoversi. L’anziano avrebbe trovato spazzatura e resti di ogni tipo davanti all’abitazione. Tutti atti che sarebbero attribuibili ai giovani, che ne dovranno rispondere davanti al gup del tribunale.

La vittima di quello che per i pm è stalking sarebbe stato costretto a mutare del tutto le proprie abitudini di vita, anche per timore di ripercussioni. I cinque sono difesi dagli avvocati Giacomo Ventura, Salvo Macrì, Angelo Cafà, Carmelo Tuccio e Giovanni Giudice.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here