Morselli e Casciana aprono all’opposizione, si sblocca gruppo di lavoro sul porto rifugio

 
0
Morselli e Casciana hanno aperto all'opposizione

Gela. Nessuna presenza “di diritto” nel nuovo gruppo di lavoro sul porto rifugio. Dopo giorni di scintille politiche, arriva un’intesa tra maggioranza e opposizione. I consiglieri comunali Vincenzo Casciana e Giuseppe Morselli hanno aperto al dialogo e accettato di arrivare ad un accordo. A differenza del testo iniziale, che prevedeva la loro presenza “di diritto” nel gruppo di lavoro (come presidenti delle commissioni affari generali e urbanistica), hanno scelto di andare incontro alle istanze dell’opposizione, rinunciando al passaggio contestato. Non saranno componenti (a prescindere) del gruppo. Dai banchi dell’opposizione, un netto no al testo iniziale della mozione e ai criteri di scelta era subito arrivato dal capogruppo di “Avanti Gela” Salvatore Scerra, che pur condividendo la proposta di dedicare un vero e proprio tavolo istituzionale alle vicende del porto rifugio, non ha condiviso l’aspetto dei criteri di composizione. Con l’intesa raggiunta, sarà il presidente dell’assise civica Salvatore Sammito a farsi garante degli equilibri politici.

Oltre agli operatori del settore e ai componenti delle associazioni che si battono per l’efficienza del sito portuale, del gruppo faranno parte due consiglieri di maggioranza e altrettanti di opposizione, mentre l’ultimo posto toccherà ad un rappresentante, individuato dal gruppo misto oppure dal Movimento cinque stelle. Il consiglio comunale potrebbe ratificare l’intesa alla seduta di lunedì prossimo, prima della pausa agostana. Sulla mozione firmata da Casciana e Morselli, nel corso della seduta di question time, si era scatenato lo scontro, con l’opposizione che ha abbandonato l’aula, in segno di protesta contro le decisioni imposte dai pro-Greco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here