Nella giunta bis più spazio a “tecnici” e civici? Greco vuole accelerare: ancora rumors su Licata

 
0
Dem e "civici" distanti da Greco

Gela. Tracce politiche ne ha già fornite diverse, a cominciare dal fatto che adesso il sindaco Lucio Greco voglia rispettare il programma iniziale, quello del patto civico, come fosse la “Costituzione”. A consultazioni politiche avviate, anche qualche alleato non esclude che possa rafforzare la matrice “civica” della sua giunta. I partiti che sono stati con lui fin dall’inizio, Pd e Forza Italia, non verrebbero intaccati, ma sembrerebbe che l’avvocato voglia rinsaldare il fronte che non si rifà a simboli ufficiali. Prima della discussione al Tar sul ricorso presentato dalla coalizione di centrodestra e poi respinto, ha incassato il pieno appoggio dell’Udc (in queste ore potrebbe tenersi un confronto con i riferimenti regionali del partito). Salgono così a tre le formazioni ufficiali che supportano la sua maggioranza. Nonostante questi numeri, l’avvocato alla fine potrebbe decidere di chiamare a Palazzo di Città solo “tecnici”, anche se dare un’interpretazione compiuta a questa definizione non è mai semplice, soprattutto quando di mezzo c’è la politica. Per ora, gli equilibri con i partiti potrebbero rimanere inalterati. Nessun nuovo assessorato, ma la garanzia di quello che Pd e Forza Italia hanno già avuto. Lascerebbe più spazio, invece, a designazioni a sorpresa, senza precludere il fatto che i “tecnici” che cerca (magari non tutti) possano essere segnalati dagli stessi partiti, purché non siano però troppo connotati.

Avrebbe già una rosa di possibili scelte e in queste ore, tra le altre, l’ipotesi di un ritorno in municipio dell’ex assessore Giuseppe Licata si starebbe facendo più concreta. Per mesi, la soluzione Licata è rimasta congelata, in attesa degli eventi. Ora, qualcosa potrebbe iniziare a sbloccarsi, anche perché Greco vuole chiudere in fretta, possibilmente entro questa settimana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here