Omicidio Sotti, in aula pochi ricordi da amico Cilio: giudizio d’appello verso la conclusione

 
0
Orazio Sotti venne ucciso nel dicembre di diciannove anni fa

Gela. Ad inizio luglio, arriveranno le richieste della procura generale e il giudizio di secondo grado per il niscemese Giuseppe Cilio andrà verso la conclusione. I giudici della Corte d’assise di Caltanissetta l’hanno condannato all’ergastolo, con l’accusa di aver ucciso l’allora ventiduenne Orazio Sotti. Il corpo del giovane operaio venne trovato privo di vita, davanti al garage della propria abitazione, a Fondo Iozza. Era il dicembre di diciannove anni fa. In base alle accuse, si sarebbe trattato di una vendetta. Cilio non avrebbe accettato il fatto che Sotti avesse intrattenuto relazioni sentimentali sia con la sua ex fidanzata sia con quella del fratello Salvatore, assolto invece dai giudici della Corte d’assise nissena. Venne raggiunto da diversi colpi d’arma da fuoco. Il legale di difesa, l’avvocato Salvo Macrì, nel corso del giudizio d’appello ha ottenuto una parziale riapertura dell’istruttoria che gli ha consentito di portare in aula nuovi testimoni. Questa mattina, è stata la volta di un amico di Cilio, con il quale in passato condivideva le uscite serali. L’uomo, però, è stato molto vago e non ha saputo fornire elementi precisi sulle abitudini dell’imputato.

Nel corso della precedenze udienza, invece, la sorella dell’imputato ha spiegato di non aver mai saputo di relazioni sentimentali che il fratello avrebbe intrattenuto con donne gelesi, sostenendo che fosse molto ligio alle regole impostegli dal padre. Ad inizio luglio, toccherà alla procura generale avanzare le richieste nei confronti di Cilio e poi saranno i legali delle parti a concludere. I familiari di Sotti, che nel corso degli anni hanno sempre chiesto che si facesse luce sulla sua fine, sono parti civili nel giudizio, con gli avvocati Giuseppe Cascino, Francesco Minardi e Maria Cascino. Spetterà anche a loro concludere, dopo aver già ottenuto in primo grado il diritto al risarcimento dei danni, oltre ad una provvisionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here