Parte la zona rossa, città “blindata”: Greco annuncia tutte le misure, un altro decesso

 
0
I militari durante controlli in corso Aldisio

Gela. Una zona rossa con misure ancora più restrittive. L’ha appena annunciato il sindaco Lucio Greco, dopo un confronto piuttosto teso con i capigruppo consiliari. La stretta è stata giustificata da numeri quasi del tutto fuori controllo. Nelle scorse ore, un’altra vittima da Covid al Vittorio Emanuele. E’ la trentaduesima, mentre sono 825 i contagiati in totale. “La zona rossa è stata causata da una società gelese fragile ed insofferente al rispetto delle regole”, ha spiegato il primo cittadino. Chiusi i mercati,  sospesi i cantieri di edilizia privata, vietato il ricevimento al pubblico per i liberi professionisti, divieto di stazionamento in piazze e lungo le strade, sono tra le misure principali. Sono previsti controlli a tappeto, posti di blocco e controlli sulle attività commerciali. C’è stata piena condivisione con le forze dell’ordine. Chiusi i cimiteri, i fiorai e le ville comunali. Lezioni in presenza per alunni disabili, ma solo di concerto con i dirigenti scolastici.

Le chiese resteranno aperte, ma viene sconsigliato di raggiungerle. Queste misure verranno verificate tra una settimana, alla luce dei numeri del contagio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here