Pd addio…Alario nella lista della Lega, “ho firmato”: “Dem sono il passato, progetto Spata ha garanzie”

 
2
Giampaolo Alario dopo l'addio al Pd ha detto sì alla Lega

Gela. “Il Pd? E’ il passato. E’ una cosa che ho vissuto ma che non mi interessa più. Ho fatto una scelta diversa”. Questa mattina, come anticipato ieri, il medico Giampaolo Alario, ex vicesegretario provinciale dem, ha aderito alla lista della Lega e correrà con Salvini per il consiglio comunale. “E’ stata una scelta che ho maturato perchè il progetto di Giuseppe Spata mi convince – dice – ho avuto garanzie sulle mie richieste per la città”. Giusto qualche settimana fa, dopo aver sostenuto la linea del segretario regionale Davide Faraone all’interno del Pd, Alario se n’è andato, lasciando definitivamente i dem. L’ha fatto senza montare polemiche ma rompendo definitivamente con la linea del segretario cittadino Peppe Di Cristina.

Se l’ex segretario cittadino dem Carlo Romano oggi correre con la lista del forzista Michele Mancuso, Alario invece ha deciso di abbracicare la causa leghista. “Ho firmato perchè Spata mi ha promesso che c’è un progetto per la città – conclude l’ormai ex dem – ho chiesto attenzione per la vivibilità urbana e per i più fragili. Voglio attenzione soprattutto per i problemi sanitari e ambientali. Bisogna lavorare per evitare altri morti. Lui si è impegnato e questa è la mia prerogativa”. L’approdo di Alario alla Lega è solo l’ultimo dei tanti trasferimenti politici che fino a qualche anno fa sembravano quasi “fantascienza elettorale”.

2 Commenti

  1. Dopo Giudice CGIL che manda la sorella da Melfa, adesso c’è un altro del pd che scappa e si intrufola nella lista di Spata, con il fratello Ugl Andrea che lo supporta. Che vergogna, non meritate nessuno il voto. Io il 28 vado al mare!!!

  2. Il salto della quaglia. Il primo che viene a parlarmi di coerenza gli sputo in faccia.
    Non si tratta di essere o non essere d’accordo su una linea politica del mio partito ma non lascio la mia casa solo per divergenze dirigenziali o peggio opportunistiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here