Pesanti ombre sui dirigenti, Morselli: “Manca il vertice del Comune…ora spieghino in aula”

 
0
Morselli conferma la necessità che anche il sindaco inizi a prendere posizione

Gela. Evidentemente, gli ultimi vertici di maggioranza, compreso quello della scorsa settimana, non hanno sortito molti effetti. Al sindaco Lucio Greco, diversi alleati hanno chiesto di stringere il cerchio intorno ai dirigenti dell’ente, cercando di ottenere più collaborazione dalla burocrazia municipale. Invece, ieri sera, l’assise civica si è rivoltata contro gli stessi dirigenti, accusati di “ingessare la città con la loro inerzia”. E’ stata soprattutto il vicepresidente della commissione bilancio Romina Morselli a pretendere maggiore rispetto. “Mi spiace dirlo – spiega – ma ad oggi manca il vertice del Comune. Ribadisco la necessità che il presidente dell’assise civica convochi una riunione con l’Organismo indipendente di valutazione. Siamo molto preoccupati, anche come commissione bilancio. Ci sono ancora tanti punti interrogativi. Il nuovo segretario generale è stato provvisoriamente inviato dalla Regione oppure è stato scelto con un rapporto stabile? La inviterei, dopo la normale fase di rodaggio, a valutare bene tutti gli atti. Anche ieri, ne è stato ritirato uno, senza che ci siano state fornite le dovute indicazioni. Non c’era nessun dirigente in aula. Non ci sentiamo garantiti da chi, invece, dovrebbe essere preposto ai controlli”. L’esponente di “Un’Altra Gela” non torna indietro, neanche rispetto alle pesanti parole di ieri sera, pronunciate durante la seduta dell’assise civica. “Anche al sindaco abbiamo chiesto di ottenere maggiore collaborazione dai dirigenti – spiega ancora – ma fino ad ora, non c’è stata. A questo punto, chiederemo che venga convocata una seduta monotematica di consiglio comunale, dedica alla valutazione di ciò che non sta andando. Le lamentele verso l’inerzia di questi dirigenti non provengono solo da me. Ci sono tanti cittadini che, quotidianamente, registrano lentezze burocratiche, diventate ostacoli al pieno riconoscimento di loro diritti. Non è più possibile proseguire in questo modo. Pensavo che i problemi registrati nel corso della precedente consiliatura, con dirigenti del tutto distanti dalle esigenze amministrative, fossero state causate dalla debolezza dell’allora giunta Messinese. Invece, gli stessi problemi si ripropongono, nonostante la maggioranza oggi sia coesa”.

La levata di scudi di ieri sera, alimentata dai banchi di maggioranza ma anche da quelli dell’opposizione, è un primo plateale messaggio che viene inviato anche al sindaco Greco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here