“Qualità abitare”, presentati progetti: “45 milioni per riqualificare aree della città”

 
0
La presentazione dei progetti

Gela. Tre progetti per un investimento complessivo di 45 milioni di euro. Serviranno ad avviare interventi infrastrutturali nella periferia, una pista ciclopedonale lunga 17 chilometri per il collegamento tra il lungomare e Piano Marina, passando dalla frazione balneare di Manfria, e il parco incontaminato di Montelungo. Un tavolo di confronto era già stato avviato dal vicesindaco Terenziano di Di Stefano. I 3 progetti sono stati posti al vaglio della commissione del ministero delle infrastrutture la quale, al termine dei prossimi 120 giorni decreterà i tre progetti che potranno usufruire di un finanziamento di 15 milioni di euro ciascuno. “La realizzazione dei 3 progetti – afferma il vicesindaco Terenziano Di Stefano – consentirebbe di tracciare una nuova Gela: ecosostenibile e volta al rilancio della cultura e del turismo”. La lunga pista ciclopedonale sarà arricchita anche da punti di ristoro, ricariche di mezzi elettrici e oasi panoramiche, così da sfruttarne tutte le potenzialità che l’area offre. Rientra nel progetto presentato al ministero delle infrastrutture, ma era già stato inserito nel piano triennale delle opere pubbliche su iniziativa della commissione sviluppo economico, presieduta da Rosario Faraci. “Idea innovativa, rispetto dell’ambiente, progettazione e valorizzazione dell’attuale patrimonio territoriale – dichiara l’architetto Vincenzo Antonuccio – sono alcuni dei punti di forza su cui si fonda il progetto della pista ciclopedonale che, percorrendo il lungo litorale offrirà ai cittadini l’occasione di vivere a pieno il patrimonio ambientale e paesaggistico della città”.

La riqualificazione potrebbe interessare anche il mercato ortofrutticolo di contrada Giardinelli, il sito archeologico dell’ormai ex scalo ferroviario, l’orto Pasqualello e il cavalcavia di Settefarine, per citarne alcuni. “Un’opportunità che nella progettazione e riqualificazione della città riesce a guardare al futuro – sostiene il sindaco Lucio Greco – così da delinearne una città innovativa, intelligente, accogliente, in grado di sfruttare le diverse occasioni e potenzialità del territorio per poterlo valorizzare”. In questo modo l’amministrazione Greco mira ad intercettare i fondi ministeriali del programma “Qualità abitare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here