Rapina a Mazzarino, Giorlando va ai domiciliari: avrebbe agito insieme a complici

 
0

Gela. E’ accusato di una rapina, in trasferta, a Mazzarino. Il ventisettenne Carmelo Manuel Giorlando, a breve, affronterà il giudizio. Intanto, gli sono stati concessi i domiciliari. La decisione è stata formalizzata dopo l’istanza avanzata dal legale di difesa, l’avvocato Filippo Spina. Secondo i pm della procura e i carabinieri, avrebbe agito insieme ad un altro giovane, Vincenzo Ingegnoso, a sua volta arrestato. Avrebbero preso di mira un minore, strappandogli la catenina d’oro che portava al collo. La rapina venne messa a segno durante i festeggiamenti della patrona di Mazzarino. La vittima venne bloccata e picchiata.

La moglie del ventisettenne, per gli stessi fatti, è a processo. Il giudice ha ritenuto fondata la richiesta, disponendo il trasferimento ai domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here