“Rapporto con “Un’Altra Gela” non c’è da tempo”, Trainito: “Sindaco? Attacco arrogante”

 
1
Trainito conferma le distanza dal gruppo di "Un'Altra Gela"

Gela. “I miei rapporti con Greco? Io non ho fatto nessuna polemica. Ho solo ribadito una posizione della commissione sanità e invece il sindaco mi ha attaccato, anche con arroganza, ma su questioni che non hanno attinenza”. Il presidente della commissione consiliare sanità Rosario Trainito, dopo lo scontro istituzionale con l’avvocato successivo al sopralluogo all’ospedale “Vittorio Emanuele”, fissa una precisa linea di demarcazione. “Ho vinto le elezioni e ho preso posizione su vicende che secondo me hanno avuto risvolti politici, ad esempio spiegando il perché non fossi d’accordo con l’ingresso dell’Udc in giunta. Sul termovalorizzatore, sono stato attaccato senza rispondere. Credo che fosse giusta la presenza della commissione sanità al sopralluogo in ospedale. La presenza della politica, votata dai cittadini, non è mai di troppo. Non ho mai criticato l’operato del sindaco, men che meno ho intenzione di mettere in discussione il suo ruolo istituzionale. Non capisco perché attacchi solo me”. Il consigliere, entrato a Palazzo di Città con il gruppo politico di Greco, ammette che i rapporti interni sono ormai ai minimi. “Il mio rapporto politico con “Un’Altra Gela” è morto ormai un anno fa. Non credo sia una novità. Ho interlocuzioni con Forza Italia, ma non ho ancora avuto un vero confronto con il deputato regionale Michele Mancuso. Sto valutando. All’opposizione? Mai dire mai, ma ripeto ho vinto le elezioni e ho espresso solo valutazioni politiche. Non ho mai chiesto nulla al sindaco, forse a differenza dei pochi fedelissimi che rimangono”.

All’interno della commissione, inoltre, le divisioni su quanto accaduto sembrano nette. “Non ho capito le dichiarazioni del consigliere Gaetano Orlando – conclude – in commissione, è sempre molto critico verso Asp e invece durante le riunioni ufficiali assume posizioni diverse. Forse, farebbe bene a mettersi d’accordo con sé stesso. Da questo punto di vista, ritengo molto più coerenti il consigliere dem Alessandra Ascia e il segretario provinciale Peppe Di Cristina, che hanno scelto di fare opposizione, senza mezzi termini”. Il rapporto tra Trainito e il gruppo del sindaco sembra quasi ai titoli di coda, anche se la permanenza in maggioranza probabilmente non verrà meno, almeno per ora.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here