Regolamento sulle alienazioni slitta a gennaio, passano debiti e disciplinare sedute

 
0

Gela. Il punto più delicato, quello del regolamento sulla gestione e alienazione dei beni comunali, slitta ad inizio gennaio. La maggioranza, forse anche in attesa di valutare con attenzione il contenuto dell’atto, ha deciso per il rinvio della seduta dell’assise civica, che questa mattina si è riunita, sempre in remoto. La richiesta è stata avanzata dal capogruppo di “Una Buona Idea” Davide Sincero. Hanno inciso pure i tanti problemi tecnici di collegamento, che troppo spesso tracciano le sedute in remoto del consiglio, almeno in questo periodo di restrizioni anti-Covid. La grillina Virginia Farruggia ha già predisposto diversi emendamenti. Non sono mancate titubanze sui debiti fuori bilancio, inseriti all’ordine del giorno dal presidente Salvatore Sammito. I pro-Greco hanno dovuto prendere atto di alcune defezioni al momento del voto, ma la presenza di esponenti di opposizione ha evitato che il numero legale venisse meno. Già prima di Natale, dalla commissione bilancio erano state sollevate richieste sull’istruttoria complessiva dei debiti, in alcuni casi arrivati in aula senza sentenze con formula esecutiva. E’ comunque arrivato il voto favorevole. Non ci sono stati problemi, invece, quando si è trattato di votare e approvare il nuovo disciplinare sulle sedute telematiche del consiglio. Una modalità resa necessaria dalle restrizioni anti-Covid, ma che va sicuramente migliorata, anche per la piattaforma messa a disposizione e che dovrebbe assicurare a tutti l’accesso pubblico alle sedute on-line. Il disciplinare è stato portato in aula dalla commissione affari generali, presieduta da Vincenzo Casciana e composta da Paola Giudice, Salvatore Scerra, Davide Sincero e Alessandra Ascia.

“Questa amministrazione non si era ancora dotata di un regolamento che disciplina le sedute di consiglio comunale e delle commissioni in modalità di videoconferenza. La commissione affari generali ha ritenuto di provvedere in merito, per tutta la durata dell’emergenza, per assicurare la funzionalità degli organi istituzionali dell’amministrazione – dicono i consiglieri – attraverso la redazione del disciplinare. La commissione ha lavorato con professionalità e celerità. Un lavoro volto ad assicurare il buon funzionamento delle attività istituzionali”. In aula, sempre virtuale, si tornerà il 7 gennaio. Solo i due consiglieri del Pd, Alessandra Ascia e Gaetano Orlando, hanno votato contro il rinvio, ritenendo che ci fossero già le condizioni per trattare il regolamento sulle alienazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here