Ritorno di fiamma dei partiti, la giunta non è più un tabù: Giudice contatta il Pd e il centrosinistra, “facciamolo per la città”

 
0

Gela. Un inatteso “blitz” dei partiti che potrebbero prendere in mano le sorti prossime

della giunta ter del sindaco Domenico Messinese?
duecci pianetagusto
Il contatto con Di Cristina. L’ipotesi, quasi del tutto messa ai margini, almeno fino a qualche ora fa, torna però a prendere forza. Le grandi manovre politiche, al momento, le sta orchestrando il segretario cittadino di Sicilia Futura Franco Giudice. I “futuristi”, più volte accostati alla terza giunta Messinese, nelle ultime ore si sono incontrati e avrebbero delegato gli eventuali contatti con le altre forze politiche proprio al segretario Giudice. Probabilmente, la spaccatura tra il gruppo che si rifà soprattutto all’ex direttore generale del Comune Renato Mauro e quello degli ex dem non sarebbe più così profonda.
lilium comar
Il giro di consultazioni, Giudice l’ha iniziato con quelli di centrosinistra. “Ho già avuto una prima interlocuzione con il segretario cittadino del Pd Peppe Di Cristina – spiega proprio Giudice – nelle prossime ore, cercherò di contattare gli altri referenti dei partiti di centrosinistra, compreso Carmelo Casano di Articolo 1”. Di Cristina ha però confermato la linea dem di opposizione alla giunta. Il progetto “futurista” prevederebbe un appoggio al sindaco Domenico Messinese, per evitare uno stallo che si protrae ormai da giorni. “La città sta languendo, tutto è fermo – dice ancora Giudice – siamo convinti che in questa situazione un commissariamento bloccherebbe tutto, a cominciare dagli iter dei progetti del Patto per la Sicilia. Non è un discorso di posti in giunta o di poltrone, sto sondando il campo per capire se ci siano altre forze di centrosinistra pronte a sposare la causa della città”.
nuovasportmotors
L’appoggio dei “responsabili”. Se uscisse fuori una sorta di fronte dei “responsabili”, almeno targato centrosinistra, tutto potrebbe essere rimescolato, senza escludere la richiesta di una revoca degli assessori richiamati Simone Siciliano e Fabrizio Morello e del neo nominato Giovambattista Mauro. “Bisogna dare slancio all’azione amministrativa – spiega ancora il segretario cittadino di Sicilia Futura – via tutti gli assessori appena nominati? Di certo, l’azzeramento è stato solo un colpo di teatro, lo abbiamo visto. Per ora, sto cercando di capire se ci siano gruppi di centrosinistra disposti a non mandare nel baratro la città. Se dal centrosinistra non arrivassero risposte, non escludiamo un’eventuale soluzione di salute pubblica, magari coinvolgendo forze di schieramenti diversi”. Sono ore concitate queste, anche in attesa di capire quali saranno le mosse del decisore unico, ovvero il sindaco Domenico Messiense che, in più occasioni, ha comunque dimostrato di dare precedenza alle proprie convinzioni piuttosto che ai “suggerimenti” di partito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here