Scerra, “Fi è opposizione…niente trasformisti nel centrodestra”: ripartono i contatti per la sfiducia

 
0
Il gruppo consiliare di Forza Italia

Gela. “Questo centrodestra non ha bisogno di trasformisti che si avvicinano alla nostra area politica solo per sfruttare il momento favorevole”. Il capogruppo di Forza Italia Salvatore Scerra “marca” i confini, davanti ai movimenti politici in corso, che potrebbero portare in municipio un’alleanza atipica, fatta di pezzi di centrodestra e centrosinistra. Potrebbero spuntare assessori, diretta conseguenza di intese trasversali,a cominciare da quella tra esponenti di Sicilia Futura e Forza Italia. “Forza Italia – dice ancora Scerra – non deve discutere di rapporti con la giunta. Siamo all’opposizione e l’abbiamo deciso già nel 2015. Incontreremo il coordinatore Michele Mancuso perché vogliamo gettare le basi per il prossimo programma da presentare alla città. Se dovessero esserci militanti locali intenzionati a proporre un avvicinamento alla giunta del sindaco Domenico Messinese, ci confronteremo. Non credo che la nostra posizione, comunque, potrà cambiare”. Il coordinatore provinciale Michele Mancuso, la prossima settimana incontrerà gli esponenti locali, non solo per scegliere il nuovo coordinatore ma anche per valutare il da farsi. Che ci siano almeno due anime azzurre è chiaro da tempo e i rapporti con la giunta potrebbero essere uno scoglio da affrontare con molta attenzione. Quanto sta accadendo in questi giorni, però, sembra quasi confermare la tendenza della giunta Messinese a cercare sostegni trasversali.

“Se qualcuno ha deciso di rompere gli equilibri interni ai partiti o alle coalizioni – conclude Scerra – ha proprio sbagliato. Gli unici rapporti che Forza Italia ha con Sicilia Futura riguardano ragionamenti sulla mozione di sfiducia. Ne stiamo parlando con il capogruppo Giuseppe Ventura. Non c’è altro”. In giunta, sotto un’ala politica inedita, potrebbe entrare l’ex dem Giuseppe Licata, attuale vertice provinciale di Sicilia Futura. Una possibilità che ha creato scompiglio tra i futuristi, producendo una frattura quasi insanabile tra lo stesso Licata e Giuseppe Ventura, per decenni compagni d’avventura nell’area locale di centrosinistra. I giri di giunta vengono guardati con attenzione e pare che nelle ultime ore proprio Scerra, Ventura, il capogruppo di Noi con l’Italia Vincenzo Cirignotta e il segretario dem Peppe Di Cristina si sarebbero sentiti, probabilmente nel tentativo di riprendere le fila di una terza mozione di sfiducia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here