“Scippi? Pd e M5s in campagna elettorale”, Orlando: “Con Greco solo se rivede giunta”

 
4
Orlando non esclude l'ipotesi di una collaborazione con il sindaco ma solo a certe condizioni

Gela. “Parlare di rapine o scippi è del tutto improprio. Pd e Movimento cinquestelle sono già chiaramente in campagna elettorale. La Regione ritiene Gela uno snodo molto importante per gli investimenti”. Il commissario cittadino di DiventeràBellissima Michele Orlando torna ad escludere l’esistenza di un piano politico “anti-Gela”, messo a punto dal governo del presidente Nello Musumeci, mente del movimento rappresentato in città dal professionista. “I soldi per i progetti ci saranno sempre – continua il commissario – Musumeci si è impegnato a trovare le somme necessarie. Anzi, penso che si debba puntare molto sul lungomare e sul centro storico, ma anche sul polo logistico-marittimo e su progetti industriali. Personalmente, riqualificherei le antiche strade che scendono verso il mare, sarebbero un’ottima attrattiva turistica”. Gli esponenti locali vicini al governatore, allo stato, non prendono una vera e propria posizione politica nei confronti dell’attuale giunta. “Non siamo né pro né contro Greco – continua l’avvocato Orlando – del resto, il nostro movimento non è rappresentato in giunta e neanche in consiglio comunale. Sicuramente, il sindaco ha commesso diversi errori di comunicazione. Molte delle cose fatte, onestamente non si vedono. I difetti principali li noto nell’ordinaria amministrazione e nel decoro urbano che ancora manca”.

Il gruppo locale di Db, però, non chiude affatto al dialogo istituzionale. Quanto sta accadendo a Palermo sembra una prima traccia. “Collaborare con la giunta? Noi siamo sempre per la città e sicuramente, se ne avessimo il sentore, ci opporremo a qualsiasi taglio dei fondi. Al di là di questo, per avviare un rapporto politico diverso con il sindaco, sarebbe anzitutto necessario rivedere la giunta, a cominciare dagli attuali assessori”. Orlando, in vista dei prossimi mesi, punta al congresso cittadino, da fissare probabilmente a novembre. “Abbiamo bisogno di forze nuove – conclude – capiremo meglio se chi attualmente fa parte del gruppo, vorrà proseguire questa esperienza politica. Sono sempre convinto della necessità che tutto il centrodestra istituzionale debba essere unito”.

4 Commenti

  1. Chi è costui che parla a vanvera ?sono i soliti bellissimi?
    Siete diventati bruttissimi e traditori, il vostro presidente rimane l’attore principale di una fashion “c’era una volta Gela”.
    Al vostro presidente dite pure grazie per il commissario che ha mandato a Gela.

  2. Scippo no ,diciamo fondi traslati
    suona meglio ,infatti GELA rappresenta un nodo importante dove prelevare finanziamenti e metterli nella finanziaria regionale questo si certo .
    I soldi ci saranno sempre per GELA magari forse nel 2050

  3. Dal mio modesto punto di vista, per rilanciare il turismo a Gela sarebbe utilissima la funivia, l’attivazione dei posteggi esistenti, eventualmente la costruzione di altri posteggi,allesterno della città. Ogni ponteggio una fermata o una stazione della funivia, che dovrebbe collegare: posteggi lungomare, corso e via Venezia. Cari amministratori, entrate nel sito delll’ UE e vi accorgete prestò: che questi investimenti possano andare in porto per il fatto che metto insieme: Ambiente, Innovazione, Turismo, Occupazione ed Inclusione sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here