Scuole, nuovo vertice per misure: Morselli, “Avanti Gela collabori attraverso Regione”

 
0
Morselli chiede un impegno istituzionale ai consiglieri di "Avanti Gela"

Gela. Nel tardo pomeriggio di oggi, è previsto un nuovo incontro, coordinato dalla prefettura di Caltanissetta, per cercare di chiudere il confronto istituzionale sull’attuale situazione dell’emergenza sanitaria in città e probabilmente verranno ufficializzate misure anche sul fronte delle scuole, che salvo pochi giorni di stop, per consentire le operazioni di sanificazione, comunque rimarranno aperte, come ieri ha spiegato il sindaco Lucio Greco. Il gruppo consiliare di “Avanti Gela” è stato molto critico verso l’avvocato. I consiglieri comunali Salvatore Scerra e Gabriele Pellegrino hanno descritto un sindaco “senza coraggio”, che avrebbe dovuto insistere con Asp per arrivare alla chiusura delle scuole e all’attivazione della didattica a distanza. “Le competenze dell’amministrazione comunale sono chiare – dice invece il consigliere di “Un’Altra Gela” Romina Morselli – personalmente, ho avuto modo di assistere ad alcuni confronti tra il sindaco e i manager Asp e posso dire che il primo cittadino ha cercato in tutti i modi di arrivare allo stop delle scuole, con l’avvio delle lezioni in remoto, per tentare di limitare il contagio da Covid nelle scuole. Purtroppo, la decisione finale è di Asp e credo che si collochi anche in una strategia più ampia, di respiro nazionale, visto che la linea prevalente, in tutte le Regione, rimane comunque quella di non cedere e di proseguire con le lezioni in presenza. Chiaramente, capisco le preoccupazioni delle famiglie, che sono anche le mie”. Morselli, senza sollevare l’ennesimo scontro politico, si rivolge ai consiglieri Scerra e Pellegrino.

“Li invito, anche in uno spirito di collaborazione istituzionale – spiega – se ne hanno la possibilità, ad avviare interlocuzioni con la Regione. Attualmente, la delega alla sanità è portata avanti dal presidente Musumeci, che fa parte della stessa area politica dei consiglieri Scerra e Pellegrino. Potrebbero farsi carico di avviare una discussione con la Regione, sottolineando la situazione attuale che si vive in città, anche se spero che la zona rossa non verrà riconfermata dopo il 5 maggio, visto che i dati comunque non stanno aumentando. I consiglieri di “Avanti Gela”, che probabilmente hanno avuto contezza dei dati, potrebbero garantire un ottimo contributo, anche alla città. Posso comunque confermare che il sindaco non ha mai modificato la sua posizione sulle scuole. Ha sempre chiesto un monitoraggio preciso e spinto, con i dati ormai fuori controllo, per arrivare alla chiusura, con l’attivazione della Dad”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here