Sedie con ribaltina al posto dei banchi, tre classi del liceo Scientifico protestano

 
3
Zaini depositati e cartelloni per protestare contro la mancanza di banchi

Gela. Da quando è iniziato l’anno scolastico hanno seguito le lezioni senza banchi ma su una sedia con ribaltina. Doveva essere un problema  temporaneo che sta però perdurando nel tempo. Tre classi del liceo Scientifico Vittorini hanno deciso di fare sentire la propria voce con uno sciopero. Hanno deciso di non entrare, stanchi di aspettare banchi “normali” per ragazzi che vanno dai 14 ai 16 anni. Con la ribaltina riescono a malapena ad appoggiare un libro o l’agenda, il resto va lasciato dentro gli zaini. E con quattro-cinque ore al giorno di lezione diventa veramente complicato non trovare difficoltà.

La dirigenza ha rassicurato gli studenti ma a distanza di un mese ci si trova al punto di partenza.

Ecco perché stamattina le tre classi (una prima, una seconda, ed una terza liceo) hanno manifestato davanti la scuola non entrando. Va sottolineato che dieci classi del Vittorini si trovano presso il plesso dell’Itc Sturzo di via Romagnoli. Sembra il discorso della coperta troppo corta, quel che togli da una parte non può essere compensato.

La dirigente scolastica, Angela Tuccio, ha confermato che i disagi dovrebbero essere eliminati entro una settimana. “Ho ordinato i banchi a settembre – dice – ci hanno assicurato che entro il 20 ottobre la consegna sarà effettuata”.

 

3 Commenti

  1. Complimenti alla preside.55 euro di contributo(Alias Tassa)per finire in una scuola,senza banchi e con aule squallide(sgabuzzini).
    Bravi ragazzi,manifestate per quello che vi spetta di diritto.

  2. Cara Dirigente Lei conosce il numero degli alunni dal mese di Luglio. Come mai nn si è adoperata in estate a fare la richiesta agli organi competenti? Se ha fatto la richiesta in estate lo dica. Cosi tutta la comunità scolastica si renderà conto chi è l’organo negligente. Il diritto all’istruzione é sancito dalla Costituzione pertanto ne Lei, ne gli Enti locali (pronvicia) può impedire agli alunni il giusto servizio scolastico.
    Un genitore stanco….

  3. Scuola che vai disagio che trovi dai nidi alle superiori spesso gestiti da dirigenti che tirano a campare nel risparmio piu assoluto portanto alla frustrazione genitori costretti a sborsare soldi pure per carta igenica e. Cose essenziali risultato? Strutture con criticita varie e servizio mediocre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here