Sei presunti affiliati al gruppo Alferi, acquisite le dichiarazioni di Cascino e Di Stefano

 
0

Gela. Presunte estorsioni e danneggiamenti, nel segno del gruppo Alferi. Sono queste le ipotesi d’accusa che vengono portate avanti dai pm della Dda di Caltanissetta contro sei imputati, tutti a processo. Si tratta di Francesco D’Amico, Felice Eros Turco, Giuseppe Vinci, Gianfranco Turco, Francesco Alma e Rosario Consiglio. Adesso, nel dibattimento entrano i verbali delle dichiarazioni rese da due collaboratori di giustizia, Emanuele Cascino, che del gruppo Alferi ha fatto parte, e Roberto Di Stefano. Una richiesta arrivata dal pm della Dda Elena Caruso e accolta dalle difese, che non si sono opposte neanche alla produzione di una sentenza, emessa al termine del giudizio che ha disposto la confisca dei beni di Rosario Consiglio.

Verdetto, comunque, già impugnato e non ancora definitivo, come indicato dal difensore dell’ambulante, l’avvocato Salvo Macrì. Nel giudizio, è invece parte civile la Mondello spa, dell’imprenditore Emanuele Mondello, che sarebbe stato vittima delle presunte richieste di denaro. Il legale di parte civile è l’avvocato Vittorio Giardino. Gli imputati, invece, sono difesi dai legali Flavio Sinatra, Carmelo Tuccio, Nicoletta Cauchi e, appunto, Salvo Macrì.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here