Servizio rifiuti, proposte Ugl inoltrate a Comune: Caiola, “c’è forte incertezza”

 
0
Caiola ha inoltrato alcune proposte di modifica del sistema di raccolta rifiuti

Gela. Le incertezze sull’appalto rifiuti, con la quarta procedura di gara andata deserta (in attesa della valutazione di alcuni aspetti tecnici), stanno pesando anche sull’attuale gestione delle attività in città, ancora condotte dalla campana Tekra. I lavoratori non sanno quale sarà il futuro più immediato. “C’è grande incertezza – dice il segretario aggiunto del settore igiene ambientale Ugl Orazio Caiola – per fare un esempio pratico, non riusciamo a capire se avremo la possibilità di ricevere il vestiario e le dotazioni per il periodo estivo che si è appena aperto. L’azienda, con questi continui rinvii e slittamenti nell’assegnazione dell’appalto, non sa ancora quali tempi ci saranno e soprattutto fino a quando potrà continuare a gestire il servizio”. Negli altri Comuni dell’ambito la nuova gara da un anno è stata assegnata e da luglio sarà la palermitana Ecos srl ad occuparsi delle attività nei Comuni di Niscemi, Butera, Riesi, Mazzarino, Sommatino e Delia. I manager Tekra hanno comunicato agli enti comunali che lasceranno i cantieri a fine mese. In città, invece, la situazione è ancora estremamente incerta, mentre questa mattina dovrebbe tenersi l’incontro tra il prefetto Cosima Di Stani, il sindaco Lucio Greco, l’assessore Grazia Robilatte e il presidente della Srr4 Salvatore Chiantia. Verrà fatta una disamina su quanto sta accadendo nell’iter di assegnazione del nuovo appalto. Lo stesso Caiola, negli scorsi giorni, ha avanzato una serie di richieste al direttore dell’esecuzione del contratto Santi Nicoletti.

“Si tratta di accorgimenti e modifiche sui turni di raccolta e sulla gestione delle modalità – aggiunge – ho proposto di affiancare alla raccolta porta a porta anche quella attraverso postazioni fisse con mezzi a doppia vasca e mono operatore. Porterebbe ad un utilizzo meno marcato degli operatori, costretti ogni giorno a salire e scendere dai furgoni, e contestualmente aumenterebbe la qualità del prodotto conferito aumentando i guadagni del Comune”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here