Sfiducia, Siragusa esclude passi indietro: “Nel Pd niente divisioni ma vogliamo incidere”

 
0

Gela. “Non vogliamo prendere tempo ma sicuramente abbiamo intenzione di dare un nostro contributo politico alla mozione di sfiducia”. Il vertice di ieri in municipio, convocato dai pro-sfiducia, ha tracciato un primo percorso. La mozione verrà definita e firmata entro il 10 agosto, per poi essere depositata a settembre. Il dem Guido Siragusa, però, non ci sta a passare per quello che vuole rompere il fronte, che conta già diciassette consiglieri. “Come Partito Democratico – continua – riteniamo che la sfiducia a questo sindaco sia improcrastinabile. Allo stesso tempo, però, non vogliamo apparire come quelli che scappano. Per questo, crediamo sia fondamentale prima il voto sulle misure correttive imposte dalla Corte dei Conti. Il testo della mozione? Non mi risulta che sia già stato definito. Noi siamo un partito ed è giusto confrontarsi. Ma questo non è prendere tempo, anzi può darsi che il nostro testo verrà presentato anche prima del 10 agosto. Non capisco le scadenze, quando comunque la mozione verrà depositata a settembre”.

Lo stesso Siragusa, Romina Morselli, il capogruppo Carmelo Orlando e il presidente del consiglio comunale Alessandra Ascia, anche ieri in municipio, hanno ribadito il sostengo alle ragioni della sfiducia. Allo stesso tempo, hanno dovuto incassare la decisione di Salvatore Gallo che invece si è subito schierato con gli altri sedici colleghi (compresi forzisti, futuristi, grillini e centristi). Per Gallo, infatti, va sostenuto il percorso tracciato anche all’incontro di ieri sera. “Prima di presentarci alla riunione convocata ieri in municipio – conclude Siragusa – abbiamo definito una nostra posizione, che passa anche dalla presentazione di un testo da condividere. Gallo? Probabilmente, ha scelto diversamente ma non credo ci siano divisioni”. E’ chiaro, però, che quella della mozione di sfiducia da depositare entro la prima settimana di settembre sta diventando una prova di forza politica, in vista dell’eventuale corsa alle urne.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here