Sì a bilancio Ghelas, Trainito: “Ottimo risultato…azione responsabilità? Dobbiamo valutare tutto”

 
0
L'assemblea dei soci ha varato il bilancio

Gela. Come anticipato ieri, passa il bilancio della Ghelas. Lo strumento finanziario è ritenuto propedeutico al piano industriale, che dovrà essere presentato dal manager Francesco Trainito. Già ieri, i soci Ghelas si erano riuniti e l’assemblea si è protratta fino a questa mattina. Non c’erano da attendersi sorprese. Il manager Trainito, il sindaco Lucio Greco, gli organi tecnici della municipalizzata e soprattutto il dirigente al bilancio Alberto Depetro hanno raggiunto l’intesa. Il bilancio è stato uno dei motivi principali dell’addio anticipato dell’ex amministratore, l’avvocato Gianfranco Fidone, che nel corso della sua attività ha segnato diverse anomalie. “Per noi è un ottimo risultato – spiega Trainito – abbiamo preso atto di un bilancio non nostro e le modifiche principali hanno riguardato la voce Iva, ma per un errore che si è protratto almeno dal 2015”.

Dopo aver verificato le schede che gli giungeranno dai settori del Comune, l’amministratore dovrebbe redigere un piano industriale di rilancio, chiesto dal sindaco che l’ha voluto alla guida della municipalizzata. Fidone ha lasciato in eredità anche un’eventuale azione di responsabilità che dovrebbe essere esercitata contro uno degli ex manager. “E’ un punto che va valutato perché stiamo verificando tutte le carte che ci sono state lasciate – continua Trainito – non è semplice, stiamo facendo un inventario. Quando avrà tutti gli elementi, mi sentirò libero di agire contro chiunque. Questo deve essere chiaro”. Tra gli ostacoli più insidiosi, rimane ancora la vicenda delle quote del Tfr da versare ai lavoratori. Il manager, negli scorsi giorni, ha spiegato che a breve avvierà un confronto con i responsabili del fondo, al quale destinare la gran parte delle somme. Una voce in rosso che non è stata superata, dopo denunce e segnalazioni, sia dell’avvocato Fidone che dei sindacati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here