“Spaccate” a bar e tabacchi, giovane accusato di ricettazione anche di “gratta e vinci”

 
0
Frazzitta ha colpito più volte e quasi sempre con le stesse modalità

Gela. Quando i poliziotti arrivarono nella sua abitazione, oltre a tanta refurtiva trovarono anche un gran numero di biglietti gratta e vinci, risultati tutti rubati. Il ventiduenne Piero Francesco Frazzitta, che lo scorso dicembre è stato condannato a quattro anni e due mesi di reclusione, in primo grado, per una lunga serie di furti e spaccate, deve rispondere anche di ricettazione. Si è presentato davanti al giudice Eva Nicastro. E’ attualmente detenuto, proprio per la scia di colpi messi a segno. Tra le attività “spaccate”, diverse rivendite di tabacchi e bar, dalle quali, ritengono gli investigatori, avrebbe portato via non solo denaro ma anche i biglietti gratta e vinci.

L’accusa è di ricettazione, in assenza di chiari elementi per ritenerlo direttamente responsabile del furto. In ogni caso, i biglietti sono risultati tutti rubati. La difesa, sostenuta dall’avvocato Davide Limoncello, ha preannunciato l’intenzione di optare per il rito abbreviato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here