Spari in via Venezia, sequestrato un casco: potrebbe essere quello usato per l’azione

 
0

Gela. Proseguono le indagini dopo gli spari in via Venezia, che hanno fortunatamente causato solo il ferimento ad una mano di quello che viene ritenuto il probabile obiettivo dei colpi. E’ ormai quasi certo che l’accaduto sia collegato a dissidi familiari. I poliziotti del commissariato, che hanno avviato tutti gli approfondimenti del caso già dalla sera stessa dei fatti, avrebbero individuato il possibile responsabile, che pare possa aver agito in sella ad uno scooter. Negli ultimi giorni, sarebbe stato sequestrato un casco. Gli inquirenti sembrano intenzionati a valutare se possa essere quello indossato da chi ha sparato. Subito dopo l’azione, il sospettato è stato sottoposto al tampon kit, per accertare se fossero presenti tracce di polvere da sparo. Pare che l’indagato abbia già precedenti penali.

Nel corso degli ultimi giorni, sarebbero state sentite diverse persone, nel tentativo di ricostruire le ragioni di quanto accaduto, con gli spari in via Venezia che sarebbero arrivati al culmine di rapporti molto tesi. Gli agenti, a Caposoprano, hanno sequestrato la vettura che sarebbe stata raggiunta dagli spari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here