Su Ghelas consiglio comunale urgente, Trainito ha scelto nuovo consulente: incarico a Vindigni

 
0
Greco ha voluto Trainito alla guida della municipalizzata

Gela. Alla Ghelas si cambia e il sindaco Lucio Greco l’aveva già fatto capire, mettendo il proprio timbro politico sulla nomina dell’imprenditore Francesco Trainito, scelto per subentrare all’avvocato Gianfranco Fidone, dimissionario soprattutto per insanabili differenze di vedute gestionali rispetto alla linea imposta dall’amministrazione comunale. Il nuovo corso, però, non riguarda solo il manager, ma anche il consulente scelto da Trainito. Risale a due giorni fa il provvedimento di nomina del commercialista Giorgio Vindigni. Prende il posto del legale Salvatore Brighina, voluto invece dall’ex amministratore Fidone e a sua volta dimessosi. Un turnover, quasi scontato, con Trainito che ha pescato tra i professionisti di sua fiducia. Dodicimila euro annui toccheranno al neo consulente, scelto come “esperto di diritto societario, consulenza aziendale, per la gestione e la consulenza su tutte le problematiche connesse all’organizzazione e al funzionamento della Ghelas”. Tra le mansioni previste, anche la “formazione ed informazione dei lavoratori”. Vindigni, già questa mattina in municipio, si è presentato insieme al manager Trainito, per un confronto con tutti i consiglieri comunali. E’ stato il sindaco Lucio Greco, probabilmente nel tentativo di inaugurare una fase di distensione politica, dopo i colpi bassi reciproci degli ultimi tempi, ad estendere l’invito anche ai consiglieri di opposizione. C’è l’ennesima emergenza. Va prorogato il contratto di servizio e bisognerà farlo, al massimo, entro il fine settimana.

Quindi, a breve, dovrebbe partire la convocazione di una seduta urgente di consiglio comunale, probabilmente da fissare per domani sera. Il rischio, neanche troppo nascosto, come hanno spiegato manager e consulente, potrebbe essere quello di dover disporre tagli al personale Ghelas. Ipotesi che ovviamente la politica non vuole mettere neanche in conto. Pare che i nuovi vertici Ghelas abbiano descritto una situazione gestionale, a loro dire poco convincente. I predecessori, insomma, avrebbero lasciato dei vuoti da sanare. Una disamina, che dovrebbe proseguire in aula, forse già domani sera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here