Udc nell'”arcobaleno” di Greco, ora anche la giunta? Incardona, “con sindaco rapporto alla pari”

 
0
Incardona sembra già la scelta Udc per le prossime regionali

Gela. Probabilmente, molti alleati del sindaco Lucio Greco, in questi giorni, guardano a come si stanno muovendo gli esponenti di vertice dell’Udc locale. Ormai, il partito centrista una scelta l’ha fatta, stare in maggioranza con il primo cittadino. Troppe divergenze con la coalizione di centrodestra, a partire da un ricorso al Tar mai condiviso dal consigliere comunale Salvatore Incardona e dal coordinatore provinciale Silvio Scichilone. E’ inevitabile che la presa di campo dei centristi avrà un certo peso anche sulle imminenti decisioni per il rilancio dell’azione amministrativa, con l’avvento di una giunta-bis. “Personalmente, mi ha fatto molto piacere che il sindaco Greco abbia dato seguito alla nostra apertura politica – dice Incardona – c’è un confronto aperto e alla pari. Il sindaco tiene molto in considerazione i nostri suggerimenti. Vogliamo strutturare un’agenda di priorità, a partire dai tanti bisogni della città. I nostri riferimenti regionali sono a disposizione”. Il patto politico non è stato sancito ufficialmente ma è come se fosse già stato sottoscritto. Questa mattina, Incardona è stato a Palermo per incontrare l’assessore regionale Domenico Turano, che è uno dei suoi principali “sponsor” politici. “Da quando ci siamo insediati in consiglio comunale – aggiunge – non ho mai fatto opposizione a testa bassa. Mi sono messo a disposizione sui grandi temi. Uno dei primi incontri tra l’assessore Turano e il sindaco, sulla vicenda del definanziamento dei soldi del Patto per il Sud, l’abbiamo organizzato noi dell’Udc. Fare opposizione significa anche questo e non attaccare solo perché si è stati rivali alle elezioni”. Il consigliere non fa riferimenti diretti, ma dalle sue parole emerge una bocciatura politica della strategia del centrodestra di Giuseppe Spata, che invece ha optato per le “maniere” forti, ingaggiando un vero scontro politico con gli “arcobaleno” di Greco, sfociato nel ricorso al Tar Palermo, poi bocciato. Quelli dell’Udc, a questo punto, attendono che il sindaco gli apra le porte della nuova giunta?

“Vedremo che ruolo dovrà giocare l’Udc – dice ancora Incardona – a noi, interessa lavorare per la città. Sono certo che in questa nuova pagina politica, Greco garantirà a tutti lo spazio necessario, sempre nell’interesse della città che deve affrontare problemi enormi”. Il consigliere dell’Udc, per ora, non si espone troppo, ma già questa mattina, a Palermo, nell’incontro con Turano, ha fatto quasi da “ambasciatore” della maggioranza, a partire da questioni che riguardano direttamente il territorio, con in testa i progetti del Patto per il Sud e le Zone economiche speciali. Non è da escludere che a breve possa essere avviato un tavolo istituzionale, che sancirà anche l’ingresso definitivo dell’Udc nell’”arcobaleno” del sindaco, in attesa di capire come reagiranno gli altri compagni di avventura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here