Una lunga scia di furti, tre giovani al riesame: hanno chiesto di lasciare il carcere

 
0

Gela. I difensori hanno chiesto la revoca della custodia cautelare in carcere e l’eventuale sottoposizione ai domiciliari. Nicolò Morello, Michael Costarelli e Maurizio Smorta sono accusati di una serie di furti in abitazione, messi a segno non solo in città ma anche a Niscemi. Tutti fatti ricostruiti dai pm della procura e dai poliziotti del commissariato. Attualmente, sono detenuti in carcere. I difensori, gli avvocati Flavio Sinatra, Salvo Macrì e Filippo Spina, si sono rivolti ai giudici del riesame di Caltanissetta. In maniera collegiale, escludono la sussistenza delle condizioni che possano giustificare la custodia cautelare in carcere.

I furti ricostruiti dagli investigatori. I tre erano già stati arrestati per un tentato furto, risalente al giorno di Pasquetta dello scorso anno. I poliziotti del commissariato e i magistrati della procura, adesso, li ritengono autori di altri otto colpi. Gli indagati, in fase di interrogatorio di garanzia, hanno già ammesso il loro ruolo in alcuni dei fatti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here