Una pista ciclabile collegherà Macchitella e il lungomare, c’è il finanziamento

 
1
Il progetto coperto da "Agenda Urbana" è stato finanziato

Gela. Una nuova azione di “Agenda urbana” è stata ammessa al finanziamento, per un importo di 720 mila euro. L’ufficialità è giunta dalla Regione e il progetto finanziato prevede la realizzazione di una pista ciclabile nel tratto che va da Macchitella al lungomare. Quello delle ultime ore è il provvedimento che precede il decreto di finanziamento, che arriverà nei prossimi giorni insieme ad altri che l’amministrazione comunale attende, dopo aver seguito e monitorato per mesi tutto l’iter. La scorsa settimana, il vicesindaco Terenziano Di Stefano, dopo incontri in Regione, ha disposto l’aggiornamento del sistema “Caronte”, che a seguito di dati mancanti per progetti del “Patto per il Sud” aveva bloccato anche quelli di “Agenda urbana”. “Abbiamo un lungomare meraviglioso – commenta lo stesso Di Stefano – e sono certo che la pista ciclabile che creeremo entusiasmerà i tanti concittadini che potranno goderne. Un grande risultato che è stato possibile raggiungere anche perchè, negli ultimi giorni, abbiamo provveduto all’aggiornamento della piattaforma “Caronte”, snellendo e velocizzando le procedure per l’emissione dei decreti di finanziamento. Abbiamo subito compreso le enormi possibilità che si aprivano grazie ad “Agenda Urbana”, e i fatti ci stanno dando ragione. Ringrazio l’Autorità Urbana, con l’architetto Antonino Collura, che mai si risparmia, il progettista della pista, il Rup e i professionisti del gruppo tecnico di lavoro. Tutti insieme, ognuno nel proprio ambito, hanno reso possibile anche questo importante traguardo”.

Per il sindaco Lucio Greco, l’amministrazione comunale sta rispettando i programmi, anche grazie al sistema di “Agenda Urbana”. “Promesse, progetti, fatti, questo – spiega il sindaco – stiamo dimostrando essere il nostro modus operandi. Abbiamo promesso alla città che avremmo provato a cambiarle volto e a risolvere le tante criticità che si trascina da decenni, e stiamo lavorando con questo obiettivo. La pista ciclabile è uno dei tanti progetti in cui crediamo e sui quali ci siamo soffermati, nell’ottica di quella rinascita green e votata al turismo e all’ambiente di cui da tempo parliamo. Attendiamo il decreto di finanziamento per poter proseguire in questo lavoro di restyling del lungomare e consegnare ai cittadini un’area nella quale, in tutta sicurezza, potersi allenare, passeggiare e andare in bicicletta, godendo delle bellezze del nostro territorio e del nostro mare”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here