Associazioni contro l’abbandono di Montelungo, sabato una giornata ecologica

 
0

Gela. Una giornata ecologica, organizzata da un comitato di associazioni è stata organizzata per sabato 18 settembre all’ingresso del parco di Montelungo. La zona, attualmente abbandonata all’incuria poiché la stessa Tekra , società campana incaricata al ciclo di raccolta differenziata dei rifiuti, utilizza l’area per lo stoccaggio, dai compattatori piccoli a quelli più grandi , sporcando e inquinando il suolo pubblico. Montelungo è ricettacolo di rifiuti di ogni genere, dal semplice fazzoletto di carta a quelli più ingombranti come divani e inerti vari che vengono abitualmente depositati dagli incivili locali, neanche fosse una discarica autorizzata. Territorio di nessuno benché sia di proprietà del Comune, con accesso libero e quindi proprietà della comunità.

Il concetto nobilissimo di bene comune è però ancora lontano anni luce per molti cittadini e le conseguenze sono quelle che si presentano davanti agli occhi di chi prova ad avventurarsi tra i sentieri del parco.
Ma il parco di Montelungo, per chi sa guardarlo dalla giusta prospettiva, è un immenso polmone verde, 66 ettari di terreno che ospitano centinaia di esemplari tra animali e piante, un gioiello di biodiversità caratteristica del nostro clima mediterraneo.
Anche la nota associazione ambientalista ‘Save the Planet’ farà da madrina all’evento cui parteciperanno i componenti di Confesercenti, Giacche Verdi, Rete Canapa Sicilia, Cani i mannera. Il comune di Gela ha già accolto positivamente l’iniziativa fornendo al collettivo sacchi, guanti e occorrente per completare l’operazione di pulizia.
Un primo appuntamento, quello di sabato che fa parte di un progetto ambizioso di riqualificazione di un’area molto vasta e che richiederà un anno di lavoro. Per scongiurare di vanificare gli sforzi fatti, l’associazione giacche verdi metterà a disposizione dieci uomini a cavallo per sorvegliare la zona, mentre già ci sarebbero anche dei privati che si sono impegnati a donare all’amministrazione, illuminazione e videosorveglianza.
Un passo decisivo per la realizzazione del progetto sarà l’approvazione del regolamento del Parco di Montelungo, già sposato da vicesindaco Terenziano Di Stefano e che attende di essere definitivamente approvato in sede di consiglio comunale.
L’approvazione di un regolamento consentirebbe all’area verde di Montelungo di essere consacrata come parco ed entrare a pieno titolo tra i siti d’interesse naturalistico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here