Blocco ad un forno della nuova green, sindacati: “Niente conseguenze a lavoratori ma subito incontro”

 
0
Eni ha completato l'investimento sulla green refinery in attesa della base gas

Gela. Probabilmente, un forte boato in uno dei forni della nuova green refinery, che comunque non ha causato danni ai lavoratori. Il “disservizio”, come lo definiscono le segreterie provinciali di Filctem, Femca e Uiltec, ha generato non poche preoccupazioni. Il blocco del forno si sarebbe verificato nel pomeriggio di ieri. I segretari Gaetano Catania, Francesco Emiliani e Maurizio Castania hanno ufficialmente chiesto un incontro ai manager di raffineria. “Preso atto del fatto che non si è comunque verificata alcuna conseguenza sull’incolumità dei lavoratori – dicono – abbiamo chiesto un incontro immediato alla direzione aziendale al fine avere un chiarimento sulle effettive cause dell’upset e sui tempi necessari per il ripristino del corretto funzionamento degli impianti in modo da garantire la più celere ripresa della attività produttiva”.

Da quanto emerge, i sindacati considerano preoccupante quanto accaduto, soprattutto in un sistema, quello della green refinery, entrato a regime solo a fine settembre, dopo diversi rinvii tecnici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here