Covid alimenta un’enorme crisi economica, Giudice: “Sindaco spinga per reddito di sopravvivenza”

 
0
Il consigliere Giudice conferma le enormi difficoltà della città

Gela. La quarantena generalizzata ha paralizzato ogni attività economica, anche in città. Un fermo che colpisce i lavoratori regolari, ma anche quelli costretti a sopravvivere con attività, spesso non legate a regolari contratti. Le prossime settimane potrebbero essere quelle più difficili. Il consigliere comunale Paola Giudice si appella al sindaco, conscia del bisogno sociale diffuso sul territorio. “Intere fasce della popolazione, dal disoccupato al pensionato, dal lavoratore dipendente al libero professionista – dice – si trovano, o si troveranno a breve, a non avere alcun tipo di sostentamento per la sopravvivenza stessa. Lo Stato deve pensare a questi cittadini che costretti a stare a casa non hanno il minimo vitale per andare avanti. Chiedo pubblicamente al sindaco di unirsi ad altri amministratori siciliani e farsi portavoce nei confronti del governo nazionale affinché venga istituto un reddito di sopravvivenza per coloro i quali erano inseriti in un’economia collaterale e che oggi si trovano a non avere alcun mezzo di sussistenza”. Una fonte di sostentamento, anche provvisoria, che però possa assicurare perlomeno un riferimento economico.

L’indipendente prende le distanze dalle polemiche politiche di questo periodo e ribadisce la necessità di strumenti d’emergenza, a supporto della cittadinanza. “Oggi più che mai è il momento di aiutarci tutti e di non dimenticare gli ultimi, chi si trova ai margini della società – conclude – per le istituzioni è il momento di pensare a proposte per cercare di mantenere in piedi l’economia. Ad una grande emergenza si deve contrapporre una grande risposta che consiste anche nel mettere i soldi nelle tasche dei cittadini. Mi dissocio da tutte le polemiche che le istituzioni sono impegnate giornalmente a produrre, oggi più che mai è il momento di guardare i fatti, di unire le forze migliori e remare tutti dalla stessa parte”. Un reddito di sopravvivenza potrebbe essere un passo importante, anche in una città già allo stremo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here