“Cuc darà priorità a gara ponte”, Panebianco: “Basta fango su Ato…ho denunciato tutto”

 
0
Oggi sono stati stabiliti gli ultimi particolari prima della trasmissione degli atti di gara alla Cuc

Gela. Un mini vertice nella sede dell’Ato Cl2 per programmare i prossimi passi della gara “ponte”, ovvero l’affidamento di un anno del servizio rifiuti in città, che dovrebbe mettere fine alla proroga concessa all’azienda campana Tekra. Questa mattina, intorno al tavolo c’erano il commissario liquidatore dell’Ato Cl2 Giuseppe Panebianco, i responsabili della Centrale unica di committenza “Tirreno ecosviluppo 2000” Carmelo Franco Anastasi e Guido Di Blasi, il commissario straordinario Rosario Arena e l’ingegnere Concetta Meli. “Ho avuto rassicurazioni che la procedura per la gara ponte, vista le necessità – dice Panebianco – avrà priorità”. Sarà proprio la Cuc del consorzio messinese a gestire la vera e propria procedura di gara dopo quanto deciso dalla Srr 4, che si è affidata all’Ato in liquidazione per le fasi preliminari. L’obiettivo sarebbe di chiudere la procedura, con assegnazione finale, entro i primi giorni del mese di aprile. La riunione di questa mattina è servita proprio a definire gli ultimi particolari. “Riteniamo che entro pochi giorni, gli atti – spiega ancora Panebianco – verranno trasmessi alla Centrale unica di committenza”. Dietro le quinte dell’iter, non sono mancate le polemiche, anche negli ultimi giorni. Il gruppo politico dell’ex sindaco Domenico Messinese ha sollevato sospetti sulla procedura e sull’intervento dell’Ato del commissario Giuseppe Panebianco, tacciato di gestire “relazioni d’affari”. Anche la coincidenza con la campagna elettorale viene considerata come un’ulteriore ombra.

“Sono stanco di queste accuse e del fango che mi viene lanciato addosso – spiega ancora – ho provveduto a denunciare tutto. In questa struttura si lavora senza sosta e noi le gare riusciamo a farle. Una gara per l’affidamento del servizio significa massima trasparenza. Sono costantemente in contatto con la prefettura e vorrei ricordare a tutti che l’Ato non ha alcun interesse in questa procedura. Negli scorsi mesi, è stata conclusa una convezione a costo zero perché sono stati i sindaci della Srr a chiederlo. In Ato, tutti i provvedimenti sono trasparenti e regolarmente pubblicati sul sito dell’ente. Non abbiamo nulla da nascondere. Noi siamo per il fare e non per le proroghe. La campagna elettorale? L’iter è partito molto prima, non potevamo sapere che le elezioni amministrative venissero fissate per fine aprile. Non capisco come possa influire”. Uno sfogo che arriva mentre la procedura sta arrivando alla fase decisiva e nelle prossime settimane i tecnici del consorzio messinese potrebbero già assegnare il nuovo servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here