“Falcone in consiglio? Non è il caso”, Alabiso: “Servono un sindaco e un assessore competenti”

 
3
Alabiso individua evidenti responsabilità del sindaco e dell'assessore Liardi

Gela. Il presidente del consiglio comunale Salvatore Sammito, ieri, ha preso posizione dopo il putiferio politico scaturito dal taglio dei trentatré milioni di euro del Patto per il Sud. Ha scelto, al termine della sua partecipazione alla convention forzista di Viagrande, di convocare una seduta di consiglio comunale, con la partecipazione diretta dell’assessore regionale Marco Falcone, che ha la delega alle infrastrutture. Sammito ha avuto garanzie direttamente dall’assessore forzista. Una decisione che i leghisti non condividono per nulla. “Diciamo a Sammito che non è il caso che l’assessore Marco Falcone venga adesso in consiglio comunale – dice Emanuele Alabiso – sarebbe un’inutile passerella. Ci ha già più volte detto che i trentatré milioni di euro del Patto per il Sud sono persi. Prima, l’amministrazione Greco prepari i progetti esecutivi e poi ne riparleremo”.

La presenza di Falcone all’assise civica viene interpretata più come una strategia politica, orchestrata da Sammito e dal gruppo di riferimento del sindaco Lucio Greco. Alabiso, invece, è convinto che il taglio dei fondi sia da legare all’impreparazione dello stesso Greco e dell’assessore Ivan Liardi. “Nel frattempo ricordiamo a Sammito che l’assessore alle attività produttive è Domenico Turano. E’ lui che decide ed è con lui che bisogna parlare. Il nostro è un consiglio – dice Alabiso – così per non perdere altro tempo prezioso. La città non ha bisogno di chi la distragga dai veri responsabili, ma di un sindaco e di un assessore competenti e preparati che non facciano perdere finanziamenti, così come hanno fatto invece Greco e Liardi. Nessuno si permetta a mentire alla città, ci saremo noi a vigilare”.

3 Commenti

  1. Serve un sindaco vero e non il cugino Morselli e una squadra di assessori competenti e preparazione adeguata, nessun assessore si può assolvere, sono tutti scarsi.

  2. Serve un sindaco vero e non il cugino Morselli e una squadra di assessori competenti e preparazione adeguata, nessun assessore si può assolvere, sono tutti scarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here