“Non riconosco Spata come leader dell’opposizione”, Incardona: “Non c’è mai stato dialogo”

 
0
Incardona questa mattina ha avuto un incontro con l'assessore regionale Domenico Turano

Gela. “L’esposto? Non credo affatto che si sia trattato di un’azione personale del consigliere Giuseppe Spata. E’ stata decisa a tavolino dalla coalizione. Personalmente, proseguirò la mia opposizione, ma non riconosco la leadearship di Spata. Non l’ho mai fatto. Non basta avere voti alle elezioni per essere un leader”. Il divorzio politico è praticamente ufficiale. Il consigliere Udc Salvatore Incardona, questa volta, parla senza troppe remore. Il partito non sostiene l’azione del resto dell’alleanza e l’ha spiegato con una nota ufficiale. Ieri, il leghista Spata, come ha poi comunicato pubblicamente, ha depositato un esposto alla procura della repubblica. Ritiene che possano esserci anomalie in alcuni documenti che il gruppo del sindaco Lucio Greco intende produrre in vista del giudizio amministrativo della prossima settimana. La coalizione del salviniano ha presentato ricorso, chiedendo l’annullamento dell’esito elettorale. Secondo la tesi dell’alleanza, ci sarebbero state irregolarità nella fase di sottoscrizione di diverse liste a sostegno di Greco, che poi ha vinto al ballottaggio. Tra i documenti che hanno indotto alla presentazione dell’esposto, c’è una nota, dell’ufficio elettorale del Comune, che attesta la regolarità delle operazioni. Atto che venne firmato dal responsabile Ferdinando Incardona, deceduto ad inizio dicembre. Una vicenda che inevitabilmente tocca il consigliere Udc, convinto che il gruppo di centrodestra rischia di andare verso un crinale, politicamente sempre più estremo.

“Non è questa l’opposizione che mi interessa – continua – dovremmo lavorare per il bene della città e non attaccare a testa bassa. Il “sangue” politico non ha mai portato alcun vantaggio a questa comunità. La gente è stanca. Un leader dovrebbe tenere unita la coalizione. Invece, non c’è nessun dialogo”. Il consigliere non dà indicazioni particolari su un suo possibile avvicinamento alla maggioranza, ma la distanza dal resto del gruppo di centrodestra è più che evidente. “Continuerò a fare un percorso di controllo politico e amministrativo”, conclude. In attesa dell’esito del ricorso, è sceso il grande freddo nel rapporto tra centristi e il resto dell’alleanza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here