Sindacati a Greco, “controlli su assegnazione contributi”: Ugl, “esclusi da confronto”

 
0
Sindaco e giunta hanno approvato le variazioni al bilancio di previsione

Gela. In attesa degli avvisi ufficiali, continua il confronto tra il sindaco Lucio Greco e le parti sociali, anche in prospettiva della gestione dei fondi messi a disposizione da governo e Regione. Oggi, c’è stato un lungo confronto con i confederali di Cgil, Cisl e Uil. I segretari Ignazio Giudice, Emanuele Gallo e Maurizio Castania hanno ribadito che i contributi spettano a chi ha veramente bisogno, adottando criteri di assoluta trasparenza. “Devono essere utilizzati solo per i cittadini poveri e privi di reddito – dicono i sindacalisti – e bisogna adottare metodi di controllo rigidi per evitare che i furbi possano beneficiare anche di un solo centesimo”. Durante l’incontro, organizzato sempre in videoconferenza, è emersa la possibilità che l’amministrazione comunale stipuli convenzioni con alberghi e b&b locali per ospitare chi è ritornato in città da zone di contagio e osserva la quarantena obbligatoria. Sono almeno 1.400, in base ai dati forniti durante l’incontro. La richiesta l’hanno formalizzata proprio i sindacati che ritengono comunque imprescindibili i controlli, anche da parte delle forze dell’ordine. Per questa ragione, hanno preannunciato di aver scritto alla prefettura di Caltanissetta. ” Il sindaco ha già realizzato alcuni di questi passaggi e altri sono in corso con evidenza pubblica per quel che riguarda l’individuazione di supermercati e farmacie, preparazione di pasti caldi da portare a domicilio e l’utilizzo di un centro cottura di una scuola della città – aggiungono i segretari – noi stiamo facendo il massimo, se ci saranno suggerimenti li accoglieremo e la disponibilità è immediata. Ora stiamo per inviare una nota alla prefettura perché con i soldi pubblici la vigilanza deve essere quotidiana e le forze dell’ordine, per noi, devono verificare. Specifichiamo che è obbligo dei Comuni pubblicizzare i criteri adottati dopo aver deliberato”.

L’intesa tra la triplice di Cgil, Cisl e Uil e il sindaco sembra esserci su questi temi e nelle prossime settimane bisognerà affrontare anche i numeri della cassa integrazione, che sul territorio sono già elevati. Tuttavia, non mancano i distinguo. All’incontro odierno non è stato invitato il segretario confederale dell’Ugl Andrea Alario. “In un momento molto difficile come quello che stiamo vivendo – dice – si fanno azioni discriminatorie verso un’organizzazione sindacale rappresentativa. Purtroppo, il sindaco ha dimostrato di parlare solo con una parte della città. E’ una vera vergogna”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here