Appalto rifiuti e nomine, domani consiglio chiesto da opposizione: Greco convoca i suoi

 
0
L'opposizione ha chiesto la seduta monotematica convocata dal presidente Salvatore Sammito

Gela. L’appalto rifiuti, il sistema Timpazzo, i rapporti con Tekra, ma anche la governance della filiera locale, già preannunciano un più che prevedibile scontro politico, domani sera in consiglio comunale. E’ fissata la seduta monotematica, chiesta dal gruppo di opposizione, anche sulla scia del possibile ingresso di Ghelas, nel comparto rifiuti. Lo spunto politico per la richiesta di consiglio monotematico, con il sindaco Lucio Greco che probabilmente sarà chiamato a rispondere, era arrivata dalle scintille per la nomina del nuovo commissario liquidatore dell’Ato Cl2. La decisione dell’assemblea dell’ambito non è ancora arrivata perché il sindaco punta sull’attuale commissario straordinario dell’Ipab “Aldisio” Giuseppe Lucisano, mentre la proposta sostenuta da altri soci (l’iniziativa l’ha presa il sindaco di Riesi Salvatore Chiantia) è quella del commercialista Salvatore Sauna, tra i supporter politici dell’avvocato alle amministrative dello scorso anno. La convocazione in vista di domani sera è stata inoltrata allo stesso Chiantia, al presidente della Srr Filippo Balbo e al sindaco di Niscemi Massimiliano Conti. Nel frattempo, c’è stata la visita ispettiva di tre consiglieri di opposizione a Timpazzo, con relative polemiche, anche in questo caso con forti influenze politiche. A Timpazzo, si sono presentati il capogruppo di “Avanti Gela” Salvatore Scerra, il consigliere di Fratelli d’Italia Sandra Bennici (tra i firmatari della richiesta di monotematico) e la grillina Virginia Farruggia. Hanno chiesto informazioni sulla gestione e avrebbero voluto effettuare un approfondimento ulteriore sugli impianti e in discarica. Ne è scaturito invece un duro confronto a distanza con l’amministratore della “Impianti Srr”, l’ingegnere Giovanna Picone, che ha parlato di “blitz”, ribadendo la trasparenza della sua gestione.

In attesa di capire se la seduta si terrà in aula consiliare oppure in remoto (domani mattina i capigruppo valuteranno sulla base delle misure anti-Covid), Greco ha fissato un incontro di maggioranza, previsto nel primo pomeriggio. Probabilmente, potrebbe anche chiedere una posizione univoca in aula consiliare quando si tratterà di affrontare la questione rifiuti, senza divisioni. L’opposizione sembra pronta ad entrare nelle pieghe dell’attuale gestione del sistema locale dei rifiuti, con una gara che non è stata ancora assegnata e tante voci che si susseguono, tra nomine e assunzioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here