Ati, direttore generale al Comune di Gela: in lizza cinque funzionari dell’ente

 
0
Sono arrivate disponibilità da cinque funzionari del municipio

Gela. Il direttore generale dell’Assemblea territoriale idrica, che solo la scorsa settimana ha deliberato il definitivo passaggio di consegne dall’Ato Cl6, con ogni probabilità arriverà dagli uffici di Palazzo di Città. La scelta dovrebbe essere effettuata domani, nel corso di una riunione del consiglio di amministrazione, convocata dal presidente Massimiliano Conti. Il cda si terrà in municipio. Cinque hanno risposto all’interpello del sindaco Lucio Greco. Da quello che emerge, sarebbero le uniche “candidature” avanzate. “Si tratta di funzionari del Comune di Gela, domani valuteremo i curriculum e decideremo”, conferma Conti. Il direttore generale affiancherà il presidente e dovrà occuparsi di “rappresentanza organizzativa e gestionale”. Con la presidenza dell’Ati andata al Comune di Niscemi e la vicepresidenza affidata al sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino, Gela pare destinata a prendersi la direzione generale. La nomina di un funzionario interno a Palazzo di Città chiaramente consentirebbe al sindaco Lucio Greco di avere maggiore voce in capitolo, a partire dalle prossime scelte dell’Ati e alla linea gestionale. Le posizioni dell’avvocato e del presidente Conti, soprattutto rispetto al futuro del rapporto contrattuale con Caltaqua, non sono state sempre convergenti.

Il sindaco ha spesso fatto capire che sarebbe per l’avvio immediato dell’iter di scioglimento anticipato del contratto, causa inadempimento. Conti, in vista di investimenti per sessanta milioni di euro, è stato più cauto, anche se le questioni del rapporto con Caltaqua e di un servizio che non si è mai connotato per efficienza dovranno essere affrontate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here