In consiglio approvati debiti, Incardona non vota: Udc snobbato da Greco?

 
0
Incardona non ha partecipato al voto sui debiti fuori bilancio

Gela. Pochi intoppi per la maggioranza del sindaco Lucio Greco, che è riuscita ad approvare i debiti fuori bilancio, all’ordine del giorno della seduta di questa sera (sempre virtuale a seguito delle misure anti-Covid attuate in municipio). In aula (se virtuale o meno lo si saprà nei prossimi giorni), si tornerà martedì. Il consigliere Paola Giudice, componente della commissione affari generali, ha chiesto di posticipare la trattazione del regolamento del consiglio comunale, varato dalla stessa commissione. Nel corso della riunione, in videoconferenza, nonostante i debiti approvati, qualcosa però è accaduta. Uno dei più costanti nel supportare il cammino politico del primo cittadino e della giunta, il consigliere centrista Salvatore Incardona, non ha partecipato al voto. Un’assenza (inizialmente sembrava motivata solo da intoppi tecnici), decisamente anomala, considerando l’attività svolta dall’esponente Udc in commissione bilancio, anche sull’analisi dei debiti arrivati in aula per la votazione. Non è da escludere che possa essere un primo messaggio indirizzato a Greco, che deve già fare i conti con una maggioranza poco mansueta, almeno da un punto di vista politico.

I vertici territoriali e regionali dell’Udc, che ad inizio anno sono passati ad appoggiare il progetto politico del sindaco, non avrebbero apprezzato il suo atteggiamento. Lo scorso fine settimana, si sarebbe dovuto tenere un incontro politico tra l’avvocato e i principali riferimenti del partito. Invece, pare che Greco abbia dato precedenza ad altri impegni istituzionali. Uno sgarbo che starebbe facendo riflettere lo stato maggiore centrista, che in città si affida al consigliere Incardona e al gruppo che si sta strutturando. L’ingresso dell’Udc in giunta, osteggiato da esponenti di maggioranza poco propensi ad abbracciare un partito che si schierò alle amministrative con la Lega, ha aperto un canale tra Greco e la giunta regionale. La strada centrista ha portato a Mimmo Turano e Alberto Pierobon, anche se non sono mancate le polemiche alla luce dei definanziamenti imposti ad una consistente fetta dei fondi del “Patto per il Sud”. Quelli dell’Udc sembrano poco propensi ad essere snobbati dall’avvocato e probabilmente l’assenza di Incardona potrebbe essere una prima risposta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here