Più conferimenti a Timpazzo, attivato anche settore 1 della vasca: polizze a garanzia

 
0

Gela. L’esigenza deriva soprattutto da quanto stabilito dalla Regione, che continua a monitorare la situazione complessiva del sito di conferimento di Timpazzo. La piattaforma integrata, infatti, è tra quelle che Palermo ha individuato per sopperire al drastico ridimensionamento del sito di Lentini. A Timpazzo, dovrebbero arrivare più rifiuti da altre aree siciliane. I vertici della “Impianti Srr”, la società in house che gestisce direttamente la piattaforma integrata, probabilmente per evitare sorprese, hanno scelto di attivare anche il settore 1 della vasca E, che si aggiunge ai settori 2 e 3. L’attivazione del settore 1 consente di avere a disposizione ulteriore capacità di abbancamento. Dagli uffici della Regione, già ad aprile, hanno fatto sapere che a Timpazzo potrebbe servire una capacità fino a 500 tonnellate al giorno in più rispetto alla portata normale. In questa senso si legge la decisione dell’amministratore della “Impianti”, l’ingegnere Giovanna Picone, di attivare il settore 1, con 4.400 metri quadrati e 167 mila metri cubi di capacità.

Negli scorsi giorni, si è proceduto ad affidare il servizio per stipulare le polizze fideiussorie, sia nella fase di gestione operativa che per quella post-mortem. Passaggio che riguarda i rapporti proprio con la Regione. Un totale di poco superiore agli 87 mila euro. E’ stata individuata la società che rilascerà le polizze per il settore 1 della vasca E della discarica. Anche a Timpazzo, quindi, si accelera, nonostante l’assemblea della Srr4, lunedì, si sia detta contraria ad un drastico aumento dei conferimenti nel sito, aprendo solo ad eventuali concessioni, ma di entità decisamente inferiore rispetto ai piani della Regione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here