Alla “Solito” i bambini si riprendono la strada, niente auto: Morgana, “riconquistano diritti”

 
0
Gli alunni della "Solito" hanno potuto usufruire di una strada scolastica aperta solo a loro

Gela. “Strade scolastiche per riconquistare i diritti dei bambini”. Questa mattina, l’iniziativa promossa dalla Fiab, con il responsabile regionale Simone Morgana, per la prima volta ha consentito ai piccoli alunni dell’istituto “Solito” di arrivare a scuola, senza intralci. Né auto né scarichi. Uno spazio dedicato solo alla socialità dei bambini. Nessun pericolo e la necessità di ritrovare gli spazi, anche per il gioco. La Fiab sostiene la necessità che le strade scolastiche divengano una costante, in tutte le scuole della città. I genitori possono parcheggiare le loro vetture a distanza, così da condividere il percorso con i figli.

All’ingresso e all’uscita della scuola, gli alunni della “Solito”, oggi, godono di un loro diritto basilare. “L’auto non è un diritto, mentre la vita e la salute dei nostri figli lo sono”, spiega in una nota Morgana. L’iniziativa pilota potrebbe estendersi, con il supporto delle istituzioni scolastiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here