“Ci metto la faccia…stiamo risolvendo i problemi principali”, Arena: “Si voterà a maggio”

 
2
Arena ha puntato sulla salvaguardia degli equilibri finanziari dell'ente

Gela. “Ci sto mettendo la faccia e stiamo ottenendo risultati che a Palermo neanche speravano. Il presidente della Regione, una settimana fa, mi ha fatto i complimenti. Non credeva che potessimo mettere a posto l’aspetto finanziario dell’ente”. Il commissario Rosario Arena dopo l’approvazione degli atti finanziari fondamentali e la predisposizione delle misure correttive imposte dalla Corte dei Conti, è convinto che “l’impasse è superata”. “Conto di lasciare al mio successero sindaco, finalmente eletto dai cittadini – continua – non una città del tutto serena e calma, ma sicuramente con i problemi principali risolti. Stiamo affrontando questioni che si trascinano da più di quarant’anni, senza che sia mai arrivata una vera soluzione. Quando verrò chiamato a riferire, darò tutte le mie spiegazioni”. Il mandato di Arena, salvo sorprese, dovrebbe durare ancora per circa tre mesi. “Ho avuto la certezza che a maggio si va a votare”, dice.

I contatti con Palermo e con la presidenza della Regione sono costanti. “Quando mi sono insediato c’era il rischio default – dice ancora – ma ho promesso al presidente Musumeci che avrei evitato questo pericolo. Insieme ai miei dirigenti e ai funzionari, stiamo mettendo ordine. Troppo spesso, la politica ha condizionato le attività e non ho paura di dirlo”. Arena ha autorizzato tagli decisamente impopolari e allo stesso tempo ha adeguato le tariffe, a cominciare da quelle della Tari sui rifiuti. “E’ inevitabile subire critiche – conclude – ma io vado per la mia strada, sapendo queste decisioni andavano prese per evitare conseguenze peggiori”.

2 Commenti

  1. Vista la cattiva gestione delle precedenti sindacature, che non hanno avuto il coraggio di correggere i conti, portandoci nella melma, sarebbe stato opportuno lasciare il commissario almeno per un’altro anno.

  2. Personalmente penso che l’attuale commissario ci dovrebbe rimanere per il fatto: che è una persona concreta ed affronta di petto le diverse problematiche. A differenza di tanti, che pensano che la politica sia solo chiacchiere ed interessi personali, camuffate da interessi collettivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here