Ciclo rifiuti, altra proroga per Tmb mobile: nuovo impianto in gestione ad Ato per sei mesi

 
0
Nuova proroga per il Tmb mobile

Gela. Era attesa da diversi giorni. E’ stata emessa l’ordinanza, firmata dai tecnici della Provincia di Caltanissetta e dal commissario Rosalba Panvini. L’impianto di trattamento meccanico biologico mobile di Timpazzo potrà rimanere in funzione almeno per un altro mese. La nuova scadenza è stata fissata al 30 novembre. Dovrebbe essere il tempo utile per far partire in via stabile il nuovo Tmb. L’ordinanza urgente si è resa necessaria per evitare il fermo dell’impianto mobile, in attesa che entri a regime il nuovo sistema. Sono state effettuate tutte le verifiche del caso. Il rischio era di non avere un impianto immediatamente fruibile. Il nuovo Tmb, in ogni caso, dovrebbe entrare a regime, anche prima di fine novembre, nonostante i tempi si siano prolungati ben oltre il previsto.

La società in house che dovrà gestire l’intero ciclo dei rifiuti è ancora in fase di organizzazione e sarà controllata direttamente dalla Srr4. Nel periodo transitorio, almeno per i prossimi sei mesi, sia il sistema mobile che il nuovo Tmb saranno gestiti dall’Ato Cl2 in liquidazione, del commissario Giuseppe Panebianco. Un aspetto indicato nell’ordinanza, come soluzione immediatamente praticabile, nonostante le polemiche politiche che si sono susseguite. La prossima settimana, intanto, dovrebbe essere ufficializzato il nominativo del manager che prenderà in mano l’intera gestione del ciclo rifiuti, guidando la società in house.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here