Il furto di Pasquetta, i tre arrestati scelgono l’abbreviato

 
0

Gela. In dibattimento, davanti al giudice Tiziana Landoni, hanno scelto il rito abbreviato. I tre giovani arrestati per un tentato furto, risalente alla Pasquetta di un anno fa, sono attualmente detenuti. Negli scorsi giorni, a Maurizio Smorta, Michael Costarelli e Nicolò Morello, proprio il giudice ha concesso gli arresti domiciliari, con l’obbligo di essere monitorati attraverso il sistema del bracciale elettronico. I sistemi, però, non sono ancora disponibili e i tre rimangono detenuti, in attesa che i bracciali possano “liberarsi”.

In aula, i difensori, gli avvocati Salvo Macrì, Flavio Sinatra, Filippo Spina e Raffaella Nastasi, hanno tutti optato per il rito abbreviato, chiedendo e ottenendo l’esame del proprietario dell’appartamento preso di mira dai tre, pronti eventualmente a risarcire il danno. Per le difese, quel furto sarebbe stato solo tentato e i tre non avrebbero portato via praticamente nulla. I carabinieri li identificarono attraverso le immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza della zona. In aula, si tornerà a fine mese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here