Il taglio della refezione scolastica, Arena: “Non si può evitare…critiche? C’è chi cerca un ritorno politico”

 
3
Il commissario ha approvato lo schema di bilancio

Gela. “Stiamo riuscendo ad evitare situazioni peggiori come il default dell’ente e non sono un pallone gonfiato abituato a fare promesse che non può mantenere. Per ora, non ci sono le condizioni per garantire il servizio di refezione scolastica”. Il commissario Rosario Arena non è intenzionato a ritornare sulla decisione di interrompere il servizio mensa, nonostante la levata di scudi della politica. “Ho deciso che la Tari doveva essere aumentata perché non c’erano spazi per gestire un servizio che non può essere coperto da tariffe che erano tra le più basse d’Italia – continua – stiamo lavorando con i miei dirigenti solo per tutelare l’ente e dare risposte ai cittadini. Non potevo esimermi. Il servizio di refezione scolastica ha costi che per il Comune non sono sostenibili. Lo stesso dicasi per il trasporto dei diversamente abili, ad esclusione di quello imposto dalla legge che non possiamo sospendere”. Una serie di interventi che stanno creando malumore, con il rischio che si perdano tanti posti di lavoro, soprattutto tra le operatrici delle mense.

“Non devo ricercare il consenso politico – conclude Arena – ho dei doveri e a questi mi sto conformando sapendo di operare al meglio. Molti ex consiglieri mi hanno telefonato per sostenermi. Le critiche che arrivano dagli altri? C’è chi cerca un ritorno politico e ha deciso di cavalcare la vicenda, anche in maniera piuttosto bieca”. Davanti ai conti in rosso, il commissario intende confermare la linea “dura” nel tentativo di mantenere in equilibrio le sorti finanziarie del municipio. Dal primo pomeriggio di oggi, le operatrici delle mense scolastiche sono in sit-in davanti a Palazzo di Città proprio contro i tagli.

3 Commenti

  1. Io non conosco il sig. Commissario ma in tre mesi ha fatto piu lui che gente in decenni. in termini d impegno disponibilità autorita e professionalita e da uomo dello stato, onesto Oggi sento molti di quelli che hanno sfiduciato l ex ….. che la colpa delle moltissime criticita gelesi potrebbe essere. Del commissario. Forse vorrebbero prenderci per il culo sviando in questo modo un 50ennio di disastrose attivita politica sul territorio, credento che abbiamo gia dimenticato. Tutti conoscono qual e il compito di un commissario in un comune commissariato a rischio default quindi ……… Improvvisamente si stanno risvegliando tutti, tutti che parlano tutti che sanno tutti che giudicano. Ma quando avete avuto la possibilita di cambiare le cose di migliorare le cose ma che cazzo avete fatto?

  2. Vorrei capire cosa ha fatto ad oggi il commissario, oltre a presenziare a qualche manifestazione, e a rilasciare interviste.
    La città era ed è sommersa dai rifiuti.
    Randagismo come era è rimasto.
    Traffico centro storico, caos c’era, è super caos c’è.
    Campo sportivo, sapete già la risposta.
    Che facciamo poseguiamo o mi fermo ?

  3. Che non ci siano altre soluzioni a costo zero x la refezione scolastica lo posso condividere… Che ci siano altre soluzioni a costi sostenibili considerando perdita dei posti di lavoro, disagi x la riduzione dell’orario scolastico soprattutto x chi lavora e avrebbe enormi difficoltà a conciliare tante situazioni. Personale femminile lsu o simili che passano tempo nelle disparate sedi potrebbero ricevere mansioni relative alla refezione in strutture comunali adibite. Oppure affidare all’istituto alberghiero il servizio, come lo stesso fa in occasione di eventi o manifestazioni diverse.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here