“Maggioranza ha fatto cadere numero legale su donazione organi”, Farruggia contesta scelta

 
1
Farruggia torna a criticare la maggioranza

Gela. Scelte politiche che ritiene del tutto non in linea con i bisogni della città. Il consigliere Virginia Farruggia, anche dopo la seduta di question time di martedì sera, torna a contestare la strategia del gruppo del sindaco Lucio Greco. “Martedì sera, in consiglio comunale, il luogo delle scelte politiche, sono arrivate quattro proposte di impegno fatte dal Movimento cinquestelle. Impegni che la maggioranza del sindaco avrebbe dovuto
votare favorevolmente per vincolare le scelte di tutta la giunta. Ma quando si tratta di migliorare le cose – dice il conigliere grillino – forse, questa politica non vuole proprio agire. Così, quando è stata trattata la proposta di ridurre il traffico delle auto in centro storico, la maggioranza è diventata ostile. E’ una proposta del Movimento fatta in conformità con le previsioni del Piano Urbano della Mobilità, per tutelare i bambini, gli anziani e tutte le persone che vogliono vedere finalmente le strade del centro libere dalle auto. I consiglieri comunali della maggioranza bocciano la proposta, perché, forse, vogliono che le auto scorrazzino ovunque in centro storico e minaccino la salute e l’incolumità delle persone. A questo punto, siamo curiosi di sapere come voteranno quando arriverà il momento di approvare il Piano della Mobilità, che prevede le stesse identiche cose chieste con la mozione trattata in aula e bocciata”.

Ma la grillina se la prende con la maggioranza, anche per la mancata valutazione del punto sull’istituzione di “Gela città del dono”, opportunità per sostenere la donazione degli organi. “Una mozione che poteva diventare di tutto il consiglio comunale, superando le differenze ed i colori. Il dono inteso come donazione degli organi, con la proposta di istituire un tavolo fra le associazioni, di avviare una campagna di comunicazione, di creare un vero e proprio sportello del dono. Un progetto pensato e redatto da un nostro concittadino, Giacomo Giurato – conclude Farruggia – e regalato ad un’associazione qualche anno fa a cui diversi comuni d’Italia hanno già aderito. Anche in questo caso, forse, i consiglieri della maggioranza hanno deciso di non avere alcun interesse per la cura dell’altro, per qualcosa fondamentale per la vita delle persone e, come se niente fosse, hanno fatto cadere il numero legale impedendo, di fatto, la votazione dell’atto. Questa è la maggioranza che sostiene il sindaco”. Farruggia lancia di nuovo parole dure, dopo aver definito oscene le nomine che il sindaco ha da poco varato.

1 commento

  1. Ma se il piano di mobilità urbana lo prevede, come fa a presentare una mozione a tal proposito? È il solito populismo a 5 stelle!!! Le Ricordo che il disastro di Gela inizia con la vostra scellerata scelta del sindaco Messinese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here