“Mie proposte mai considerate dal sindaco”, Romano: “Non si può solo dire sì e basta”

 
0
Romano spiega di non aver mai avuto riscontri alle sue proposte (immagini di repertorio)

Gela. “Delusione e amarezza ci sono, è inutile nasconderlo”. Il consigliere comunale di Forza Italia Carlo Romano va oltre la polemica nata all’interno della maggioranza del sindaco, dopo le sue dure considerazioni sui mancati interventi per il comparto agricolo. “Non è solo quello – dice – nessuna delle nostre proposte, fino ad oggi, è mai stata presa in considerazione dal sindaco. Ora, ha scoperto l’amore per i quartieri. Allora, vorrei capire perché non ha mai dato seguito alla mia richiesta di istituire un vero e proprio assessorato per i quartieri? La proposta risale a due anni fa, subito dopo il nostro insediamento all’assise civica. Della consulta per l’agricoltura non c’è mai stata traccia. Doveva essere un tavolo permanente per affrontare i tanti problemi di questo settore fondamentale per l’economia locale. Posso anche citare lo studio sull’eventuale impatto del 5g, ma anche i mancati riscontri sulla scalinata per collegare il parcheggio Arena al centro storico. Mai nessuna risposta. So che portare avanti il programma e realizzarlo non è semplice, soprattutto in questa fase, ma che almeno le idee che avanziamo vengano prese in considerazione. Sono stato votato e chi mi ha scelto ha voluto che apportassi un contributo tangibile per la città. Così, però, non può andare”. Il gruppo del sindaco ha politicamente redarguito il forzista, dopo l’uscita sulla vicenda agricoltura. I consiglieri di “Un’Altra Gela” hanno fatto intendere che Romano, se vuol stare in maggioranza, deve sostenere l’azione amministrativa del sindaco e dei suoi assessori. “Non si può stare in consiglio comunale solo per abbassare la testa e dare l’assenso a tutti gli atti dell’amministrazione comunale – aggiunge il forzista – il partito? Certamente, ne parlerò durante il confronto che si dovrebbe tenere a breve. La questione, però, non è cosa dirà il partito o cosa vorrà fare. Non mi sento messo sotto esame. So che anche il partito sente la difficoltà di non avere riscontri rispetto alle proposte che vengono avanzate all’amministrazione comunale”.

Romano apre quindi una riflessione molto più ampia e che tocca il suo rapporto politico con il sindaco e con l’amministrazione comunale. Probabilmente, fa emergere qualche malumore azzurro, fino ad ora piuttosto celato. Negli scorsi giorni, il commissario cittadino di Forza Italia Vincenzo Pepe ha escluso fibrillazioni nei rapporti con Greco. I forzisti attendono comunque un confronto, visto che il partito è stato uno dei punti di riferimento dell’alleanza “arcobaleno”, che due anni fa vinse le amministrative e schiera in giunta l’assessore Nadia Gnoffo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here