Primo confronto Melfa-Di Stefano, imprenditore: “Coinvolgere Raffineria e Zes centrali”

 
0
Melfa è stato scelto da Greco come consulente dell'amministrazione comunale

Gela. L’intesa ufficiale è stata pubblicamente varata la scorsa settimana. L’imprenditore Maurizio Melfa ha accettato la proposta dell’ex rivale alle amministrative di un anno fa, il sindaco Lucio Greco. E’ stato nominato consulente dell’amministrazione comunale, a titolo gratuito. Già questa mattina, ha avuto un primo incontro di verifica e programmazione con il vicesindaco Terenziano Di Stefano, che porta avanti il settore sviluppo economico, lo stesso che Melfa supporterà con la sua azione di consulente. L’assessore e l’imprenditore hanno fatto una prima valutazione. “Sia chiaro – dice Melfa confermando l’interlocuzione con il numero due della giunta – non ho alcuna intenzione di scalzare assessori, dirigenti o funzionari dell’ente, ho accettato solo per dare il mio contributo alla città. I rapporti con l’amministrazione comunale sono assolutamente proficui, andiamo nella stessa direzione. Questa condivisione di intenti vale principalmente nei rapporti con gli assessori che si occupano dei settori della mia consulenza, sviluppo economico e sport. Con Di Stefano e Cristian Malluzzo c’è condivisione, in uno spirito di squadra”. Come aveva già spiegato nel corso della conferenza stampa di presentazione, l’ex candidato a sindaco vede potenzialità economiche da sfruttare sul territorio ed è pronto ad imbastire un dialogo anche con quello che definisce il “player principale”, ovvero Raffineria Eni. “Va coinvolta ai massimi vertici – aggiunge Melfa – come ha spiegato il vicesindaco, sia l’area industriale che quella del polo Eni sono inserite nella Zes, che assicura vantaggi alle aziende che vogliono investire. E’ un’occasione epocale, dato che da tempo è stato avviato il percorso di riconversione di aree industriali strategiche. L’obiettivo deve essere creare occupazione e lavoro. Lo faremo partendo dalla trasparenza, che in questo modo non darà alcun alibi ai malpensanti, che purtroppo ci sono sempre. Chi investe su questo territorio non va visto con sospetto, ma invece deve essere sostenuto. Faremo appelli pubblici agli imprenditori e dobbiamo lavorare con Regione e governo nazionale”.

Melfa, che ha scelto di stare accanto all’amministrazione comunale dell’avvocato Greco, gli concede anche gli “onori” politici. “Ho apprezzato moltissimo la sua decisione – conclude – nominarmi consulente è stato un gesto da leader vero. L’ho sempre detto, il mio partito è la città. Voglio dare un contributo. Con l’ex giunta Messinese non ci riuscii e mi dimisi”. Durante la presentazione pubblica, ha spiegato anche di avere fiducia nella magistratura che ha chiesto il rinvio a giudizio per la vicenda dello stadio “Presti”, ribadendo inoltre di non aver accettato l’incarico per fini personali. Solo qualche mese fa, l’assessore allo sviluppo economico Terenziano Di Stefano, tra le tante ipotesi, ha reclamato un aiuto concreto del governo regionale e di quello nazionale per concretizzare uno dei progetti rimasti solo sulla carta, l’hub della metalmeccanica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here