Verifiche gara rifiuti e Greco attende tavolo tecnico: Picone, “confronto su servizio”

 
0
Operai impegnati nella rimozione dei rifiuti

Gela. Mentre domani, a Butera e Delia, ci sarà l’esordio del nuovo servizio rifiuti in house, affidato alla “Impianti Srr”, quella di oggi invece è stata un’altra giornata di incontri. Sulla scelta per il servizio in città, infatti, non c’è ancora una decisione finale. E’ previsto, nei prossimi giorni, un tavolo tecnico, per valutare il progetto, sostenuto dal sindaco Lucio Greco e dall’amministrazione comunale. “Verrà anche rilasciato un parere sulla possibilità della gara”, dice il primo cittadino, che ha partecipato all’assembla della Srr4, richiesta proprio per verificare quali soluzioni siano attuabili per Gela. Greco, in più occasioni, ha ribadito la sua posizione e quella dell’amministrazione. Preferirebbe una gara, per un servizio autonomo, senza passare dalla “Impianti Srr”, che invece coprirà le attività in tutti gli altri Comuni dell’ambito. “Il tavolo tecnico dovrebbe tenersi a giorni – aggiunge il sindaco Lucio Greco – del resto, non ho alcun interesse a far trascorrere dell’altro tempo. Si valuterà il nostro progetto ma anche se la “Impianti” sia eventualmente pronta e sia già nelle condizioni di svolgere il servizio, nei tempi che hanno indicato. In un senso o nell’altro, è necessario arrivare ad una decisione”. In città, la proroga a Tekra scade a fine marzo. Probabilmente, rispetto ai mesi passati, qualche apertura sembra esserci. Anche i funzionari del dipartimento regionale acqua e rifiuti e l’amministratore della “Impianti”, l’ingegnere Giovanna Picone, hanno partecipato al confronto di oggi.

“La “Impianti Srr” – dice l’ingegnere Picone – non ha mai posto veti su Gela. Continuiamo ad essere disponibili e ritengo che le procedure per l’avvio del servizio in house, per Gela, possano concludersi anche in meno di 120 giorni. Noi abbiamo un cronoprogramma preciso, che mi pare invece sia decisamente più lungo, se si dovesse ancora persistere nella strada della gara solo per Gela, che comunque verrà valutata con gli ulteriori approfondimenti”. Dagli uffici della “Impianti Srr”, domani, verrà inoltrata una nuova nota, indirizzata al Comune di Gela. “Chiederemo un incontro con il dirigente al ramo del Comune, di modo da avere riscontri e avviare un confronto con il rup, anche per migliorare e ottimizzare il nuovo servizio. Pensiamo che ci siano le condizioni per arrivare ad una soluzione, condivisa e rapida. Non sarà facile ma sono certa che da una reciproca collaborazione il servizio non potrà che migliorare. Già negli scorsi mesi, avevamo inviato note di questo tipo. La nostra disponibilità, ripeto, non è mai mancata”. Domani, a Delia e Butera, nonostante il muro contro muro con i sindacati, si partirà con circa una ventina di lavoratori, che hanno aderito, sottoscrivendo i contratti, che i sindacati invece non ritengono conformi alla disciplina in materia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here